fbpx
Home Macity Curiosità In Russia Uber e Yandex uniscono le forze in una sola società...

In Russia Uber e Yandex uniscono le forze in una sola società per trasporti

Dopo aver venduto la sua attività cinese nel mese di agosto dello scorso anno, Uber ha deciso di unire il suo business russo con Yandex, il popolare motore di ricerca, anch’esso impegnato nel mercato dei trasporti. La nuova società – il  cui nome non è ancora stato definito – avrà un valore di 3,73 miliardi di dollari e l’attività spazierà su 127 città in 6 paesi (Russia, Azerbaigian, Armenia, Bielorussia, Georgia e Kazakistan).

Nell’ambito dell’accordo, Yandex investirà 100 milioni di dollari e avrà una quota di maggioranza del 59,3%, mentre Uber investirà 225 milioni di dollari e controllerà una quota del 36,6%. Le restanti azioni sono detenute dai dipendenti della società. I dipendenti Uber a tempo pieno nei paesi interessati si uniranno alla nuova azienda.

Uber era stato lanciato per la prima volta a Mosca nel 2014; ha una presenza che comprende 16 città in Russia e cinque fra Azerbaigian, Bielorussia e Kazakistan. Yandex ha prenotazioni valide per circa 1,01 miliardi di dollari su base annua, mentre Uber poco più della metà, 566 milioni di dollari, secondo Bloomberg.

Yandex è un marchio ben consolidato e dispone di un vasto database di mappatura che lo mette in una posizione di vantaggio rispetto a Uber; piuttosto che combattersi a vicenda , la fusione fra le due aziende ha sicuramente senso.

“Unire nostro business con Yandex ci darà un ruolo molto importante in una nuova società che inizialmente servirà più di 35 milioni di viaggi ogni mese”, ha spiegato Pierre-Dimitri Gore-Coty, responsabile dell’attività di Uber in Europa, Medio Oriente e Africa in un’email ai dipendenti. Yandex stima che la quota combinata delle due società nel settore taxi in Russia è però solo tra il 5 e il 6 per cento, con potenziali di crescita dunque molto elevati.

Per il prossimo futuro, le applicazioni di Uber e Yandex continueranno a funzionare normalmente. Quelle usate dgli autisti verranno integrate dopo la chiusura della transazione, che – approvazioni di legge permettendo – dovrebbe chiudersi nell’ultimo trimestre dell’anno in corso.

Offerte Speciali

Airpods Pro al minimo prezzo storico: sconto da 45 euro

Black Friday: tornati disponibili gli Airpods Pro a 199,99 € invece che 279 €

Su Amazon gli Airpods Pro scendono di prezzo. Le comprate a prezzo scontato e spedizione immediata a 199,99 euro invece che 279 euro anche grazie ad uno sconto nel carrello.