I nuovi MacBook e MacBook Pro smontati, piccole migliorie alla tastiera del MacBook 12″

Dopo il nuovo iMac 21.5" 4K, smontati anche il nuovo MacBook 12" e MacBook Pro 13" con Touch Bar. Migliorato il meccanismo di controllo della tastiera dei MacBook 12".

Dopo avere smontato il nuovo iMac 21.5″ 4K, iFixit ha smontato anche i nuovi MacBook 12″ e MacBook Pro da 13″, essenzialmente identici ai modelli rilasciati lo scorso anno ma con integrati processori di ultima generazione.

Tra le novità che si evidenziano nello smontaggio del MacBook 12″, il meccanismo a farfalla della tastiera migliorato (quando si preme un tasto, questo si abbassa e torna al suo posto con un movimento fluido e omogeneo). Apple afferma che il nuovo meccanismo di controllo rende la tastiera ancora più comoda e reattiva. iFIxit spiega che il meccanismo di switch meccanico che individua la pressione dei tasti è arrotondato e non più a “x” come il MacBook dello scorso anno; il meccanismo “a farfalla” e di plastica ora sfrutta una diversa e più sottile intelaiatura.

Nessuna particolarità da segnalare per il MacBook 12″ Retina 2017. Il processore è un Intel SR346 Intel Core m3-7Y32 (4M Cache e fino a 3.GHz), la memoria Flash usa chip Toshiba, la RAM DDR3 è SK Hynix. Nessuna novità rilevante anche per il MacBook Pro 13″ con Touch Bar 2017. Il processore è l’Intel Core i5-7267U, un Kaby Lake dual-core Intel Core i5 da 3.1 GHz (con il Turbo Boost arriva fino a 3.5 GHz).

Il punteggio dal punto di vista del riparatore per tutti e due i computer è di 1 su 10: molti elementi sono incollati, il display è fuso con il resto dell’unità, processore, RAM e memoria flash saldata rendono impossibile fare interventi. A questo indirizzo la procedura di smontaggio del MacBook 12″; a questo indirizzo la procedura di smontaggio del nuovo MacBook Pro da 13″.