Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Finanza e Mercato » Tesla “ruba” un’altra mente dei processori Apple, in arrivo un processore Tesla?

Tesla “ruba” un’altra mente dei processori Apple, in arrivo un processore Tesla?

Pubblicità

Prosegue la guerra tra Apple e Tesla per accaparrarsi i migliori talenti della tecnologia nella Silicon Valley. Mentre Cupertino sembra dominare in termini di numero e di quantità di ingegneri ex Tesla assunti, il costruttore delle auto elettriche di lusso ha portato a termine un altro colpo importante con l’assunzione di Peter Bannon. L’ingegnere infatti ha ricoperto ruoli cruciali in PA Semi sui processori a basso consumo e poi, con l’acquisizione da parte di Cupertino, in Apple ha offerto contributi sostanziali nella creazione dei processori Apple Ax impiegati in iPhone, iPad e Apple TV.

processore tesla apple

Si tratta del secondo colpo importante di Tesla che a gennaio di quest’anno ha assunto Jim Keller, ex dipendente AMD e Apple che ora ricopre il ruolo di vice presidente della divisione Autopilot Hardware Engineering di Tesla. Attualmente sia Keller che Bannon sono tra i progettisti di CPU più apprezzati  nell’industria: il primo è tra i fautori del periodo d’oro di AMD quando con Athlon K7 la società era riuscita a strappare importanti quote di mercato alla rivale di sempre Intel. Il nome di Bannon, la cui assunzione di Tesla è segnalata da 9to5Mac, compare in numerosi brevetti relativi a design e tecnologie per processori.

La caccia di esperti di processori da parte Tesla si è intensificata negli ultimi mesi per lo sviluppo e il miglioramento delle auto a guida autonoma ma la qualità e le competenze acquisite hanno dato il via ai primi sospetti. In Silicon Valley e non solo alcuni iniziano a pensare che il costruttore di auto abbia un piano per progettare interamente un processore Tesla.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

GLi AirPods Pro di 2ª generazione con ricarica USB-C

Per gli Airpods Pro è il minimo storico, solo 219€

Amazon abbassa il prezzo degli Airpods Pro 2 con USB-C, li pagate 219 €, il 21% meno del prezzo Apple e il minimo storico
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità