Tim Cook «La sostituzione batteria iPhone a 29 euro era la cosa giusta da fare»

Tim Cook risponde agli analisti, preoccupati che il programma di sostituzione batterie iPhone a 29 euro possa ridurre le vendite «Apple non l’ha nemmeno preso in considerazione perché era la cosa giusta da fare per i nostri utenti»

tim cook fiducia

Nel corso della presentazione dell’ultima trimestrale, il CEO di Apple Tim Cook ha parlato anche del programma di sostituzione batteria iPhone che permette agli utenti di cambiare l’accumulatore pagando solo 29 euro, un risparmio di 60 euro rispetto al normale prezzo di listino. Il programma è stato lanciato da Cupertino in risposta alle numerose critiche sollevatesi per il rallentamento attivato sui dispositivi sui quali è presente una batteria vetusta o danneggiata.

Dopo la presentazione dei risultati dell’ultima trimestrale, all’amministratore delegato di Apple è stato chiesto se il programma di sostituzione batteria in qualche modo rallenterà la corsa all’aggiornamento con un nuovo telefono. Secondo Cook questo non avverrà, la decisione è stata presa per rendere più trasparente la questione batterie che invecchiano e l’azienda non ha tenuto conto dell’effetto che la sostituzione batteria potrebbe avere sugli utenti indecisi se aggiornare o no. La possibilità di ottenere a basso costo una batteria nuova e originale, potrebbe spingere molti utenti a rimandare per il momento l’acquisto di un nuovo telefono, aspettando il prossimo ciclo di update prima di cambiare dispositivo.

Tim Cook
Il CEO di Apple, Tim Cook

«Non abbiamo considerato se il programma sostituzione batterie potrebbe influenzare il tasso di aggiornamento. Di primo acchito non so se influenzerà gli aggiornamenti. Abbiamo fatto questa scelta perché l’abbiamo vista come la cosa giusta da fare per i nostri utenti. L’effetto sull’upgrade non era nei nostri processi mentali quando abbiamo deciso cosa fare».

Cook, riferisce 9to5Mac, ha parlato anche dell’affidabilità a lungo termine di iPhone, affermando che l’affidabilità dell’iPhone è “fantastica”; ha citato il mercato degli utenti che sono già in possesso di iPhone, persone che tipicamente vendono il prodotto precedente per passare ogni anno al nuovo, creando un mercato di utenti con nuovi dispositivi e altri ancora con dispositivi dell’anno precedente.

«Il modo in cui guardo questo e in generale quello che vediamo è che l’affidabilità di iPhone è fantastica. Il mercato di utenti di dispositivi di seconda mano cresce anno dopo anno e lo notiamo con operatori e venditori tutti con dinamici programmi per il trade-in di iPhone perché iPhone offre il più grande tasso di vita utile residua». E ancora «È come un cuscinetto per l’utente che ne compra uno nuovo e il vecchio finisce sempre nelle mani di qualche altro utente che magari a sua volta ha già avuto un altro iPhone». «Vedo tutto ciò in positivo poiché incrementa la base di utenti iPhone».