Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Internet » Tim down e attacco hacker nella stessa giornata

Tim down e attacco hacker nella stessa giornata

Brutta giornata dal punto di vista delle connessioni e della cybersicurezza quella di domenica 5 febbraio. Dopo la vicenda della mail di Libero non funzionante per giorni, a complicare la vita di utenti, aziende, provider, ecc. il malfunzionamento di TIM per tutto il giorno (con un down sia da connessioni fisse, sia da mobile).

La prime segnalazioni di down sono partite dalla mattinata di domenica, e sono aumentate nel pomeriggio. I problemi maggiori – secondo downdetector – si sarebbero verificati in città quali Torino, Milano, Bologna, Firenze, Perugia, Roma, Napoli, Bari, Catania, Palermo ma anche in numerosi piccoli centri. In alcuni casi il down era totale, in altre la connessione sembrava essere attiva a intermittenza e non era possibile “navigare”.

Nel pomeriggio TIM aveva riferito di un non meglio precisato “problema di interconnessione internazionale”, spiegando che erano in corso analisi per la soluzione del problema. In serata la società ha comunicato che l’inconveniente avrebbe riguardato principalmente la connessione Internet da rete fissa e il problema ora è “rientrato e il servizio si è stabilizzato alle ore 16:55”.

La giornata è stata ulteriormente complicata da una ondata di attacchi ransomware legati alla compromissione di hypervisor VMware ESXi, colpiti da un ransomware che sfruttano una vulnerabilità nota (catalogata nei database dedicati come CVE-2021-21974). Inizialmente sono stati colpiti clienti francesi e successivamente anche quelli di altre nazioni.

Da segnalare il comportamento grave di alcuni amministratori che non hanno applicato patch disponibili da tempo (la vulnerabilità in questione è stata individuata a febbraio 2021). Il problema riguarda numerosi datacenter sparsi nel mondo che ospitano macchine virtuali VMWare.

Il Computer Security Incident Response Team Italia (Csirt-IT) dell’Agenzia per la Cybersicurezza Nazionale, riferisce di avere censito “diverse decine di sistemi nazionali verosimilmente compromessi e allertato numerosi soggetti i cui sistemi sono esposti ma non ancora compromessi. Tuttavia, rimangono ancora alcuni sistemi esposti, non compromessi, dei quali non è stato possibile risalire al soggetto proprietario. Questi sono chiamati immediatamente ad aggiornare i loro sistemi».

Per tutte le notizie sulla sicurezza informatica vi rimandiamo a questa sezione del nostro sito.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Confronto iPhone 15 contro iPhone 14, quale scegliere

Su Amazon ancora ribassi per iPhone 15, ora al minimo storico con prezzo da 769€

Si allarga lo sconto su iPhone 15. Sono in promozione sia i modelli da 128 Gb che quelli di 256 Gb. Risparmio record fino al 21% e prezzi di 210 € sotto quelli consigliati da Apple.

Ultimi articoli

Pubblicità