HomeMacityFinanza e MercatoTSMC potrà costruire chip Apple a 3 nanometri già nel 2022

TSMC potrà costruire chip Apple a 3 nanometri già nel 2022

Taiwan Semiconductor Manufacturing Company, meglio nota come TSMC, il più grande costruttore indipendente di semiconduttori che produce processori anche per conto di Apple, è sulla buona strada per avviare prima della fine del 2021 la produzione di prova con il processo produttivo a 3 nanometri. Nel gergo questa fase è indicata come produzione di rischio, per risolvere eventuali problemi, in vista della produzione di serie per grandi volumi, che TSMC prevede di attivare entro la metà del 2022.

A riferirlo è Digitimes, citando fonti della fonderia taiwanese. «Lo sviluppo della nostra tecnologia N3 è sulla buona strada con progressi notevoli», ha dichiarato il CEO di TSMC, CC Wei, nel corso della conferenza del 14 gennaio per illustrare l’ultima trimestrale. «Stiamo assistendo a un livello più elevato di coinvolgimento dei clienti sia per l’HPC (High Performance Computing, ndr), sia per le applicazioni in ambito smartphone, del nodo N3 rispetto ai nodi N5 e N7 quando questi erano allo stadio equivalente».

L’A14 di Apple è il primo chip a 5nm. “Prestazioni superiori su quasi tutta la linea”.

TSMC sta riuscendo da anni a miniaturizzare i suoi processi produttivi, con modalità che aziende come Intel al momento sognano soltanto. Si è passati in pochi anni dalla tecnologia a 16 nanometri del processore Apple A10 impiegato negli iPhone 7, fino ad arrivare ai 5 nanometri del SoC A14 sfruttato negli iPhone 12 del 2020.

Per gli iPhone del 2021, si prevede che Apple sfrutterà il nodo produttivo 5nm+ e, stando a quanto riferiscono gli analisti di TrendForce, è molto probabile che A16 per gli iPhone del 2022 sarà realizzato con il processo produttivo a 4nm, lasciando immaginare che i 3 nanometri arriveranno successivamente, in concomitanza con Apple A17 per gli iPhone e altri SoC di Apple destinati ai Mac che vedremo nei prossimi anni.

In ogni caso, considerando la velocità di sviluppo di TSMC sui nuovi processi, è possibile che Apple salti il passaggio ai 4 nanometri, per impiegare subito la tecnologia a 3 nanometri già per il processore Apple A16 del 2022. Rispetto ai 5nm, il nodo produttivo a 3nm presenta al momento un rendimento produttivo del 30%, offre miglioramento sul versante consumo energetico del 15%, oltre a miglioramenti intrinseci delle prestazioni.

apple 3 nanometri

Il 2021 si prospetta un anno importante per TSMC. L’azienda taiwanese pianifica di espandersi in modo significativo e sono stati stanziati tra i 25 e i 28 miliardi di dollari, rispetto ai 17,2 miliardi dello scorso anno. La richiesta di SoC con architettura ARM è sempre più elevata e si prevede che il trend non cambierà nei prossimi anni, mentre la lista dei clienti in attesa di potersi servire della fonderia è sempre più lunga: persino Intel sta valutando di far fabbricare a TSMC alcuni chip. Intel è da anni indietro rispetto ad altre fonderie: i suoi chip più recenti sfruttano processi produttivi a 14 e 10nm, mentre quelli più recenti di Apple, AMD e Qualcomm, sono fabbricati da TSMC e Samsung, usando processi litografici a 5 nm.

Chi ha investito in TSMC si sfrega le mani. Bloomberg osserva che il budget predisposto quest’anno da TSMC è il sesto più alto tra le varie le aziende che valgono più di 10 miliardi di dollari. Il momento è florido e nel solo quarto trimestre del 2020 l’azienda ha fatturato ben di 5,1 miliardi di dollari, segnando +23% rispetto allo scorso anno, un nuovo record trimestrale storico ottenuto grazie agli ottimi risultati di Apple con gli iPhone 12 e il SoC A14, che sfrutta, appunto, un processo produttivo a 5 nm, così come Apple M1 per Mac.

Solo la produzione dei chip per conto di Apple rappresenta il 20% del fatturato complessivo di TSMC. Senza contare che quest’anno aumenterà il numero e la produzione di Mac con processore Apple Silicon, anche questi costruiti negli stabilimenti TSMC. Tutto quello che sappiamo su Apple A14 e Apple Silicon M1 è disponibile ai rispettivi collegamenti. Tutti gli articoli che parlano di TSMC sono disponibili da qui.

Offerte Speciali

Bozza automatica

iPad Pro M1 da 11″ 256 GB al minimo storico vi costa solo 826 €

iPad Pro 11" M1 2021 è in sconto su Amazon Lo comprate a solo 826 €. Minimo storico
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità

Iguida

Faq e Tutorial