Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Internet » Twitter cambia regole contro l’invasione di robot AI

Twitter cambia regole contro l’invasione di robot AI

Pubblicità

Tra poche settimane i post di Twitter pubblicati dagli account non verificati non compariranno più nell’elenco di quelli raccomandati nella sezione “Per te” del social: un cambiamento che come spiega l’amministratore delegato dell’azienda, Elon Musk, necessario per contrastare tutti quei robot AI che stanno spuntando sul social network come funghi.

A partire dal 15 aprile, solo gli account verificati potranno essere inclusi nella sezione “Per te”. Questo è realisticamente l’unico modo con cui possiamo affrontare lo sciame di robot AI avanzati che stanno prendendo il sopravvento. Altrimenti è una battaglia persa senza speranza. Per lo stesso motivo anche il voto nei sondaggi richiederà la verifica dell’account.

Twitter Blue, gli abbonati ora hanno fino a 4000 caratteri

Elon Musk contro i robot AI: cosa cambia in Twitter

Questo significa che a partire da sabato 15 aprile soltanto i post provenienti dagli account con la spunta blu, che comprende quindi anche quelli degli utenti abbonati a Twitter Blue, saranno inclusi nel flusso di tweet consigliati dalla piattaforma.

Di conseguenze piccole aziende, influencer e tutte quelle persone che non hanno ancora un account verificato ma che traggono un profitto dalla diffusione dei tweet saranno costretti a sottoscrivere l’abbonamento per continuare a raggiungere una platea più vasta.

Come fa notare il proprietario della piattaforma attraverso il tweet con cui ha annunciato questa novità, l’algoritmo entra in funzione anche nei sondaggi, sicché senza spunta blu non si potrà più votare.

Elon Musk ora dice che Twitter offrirà API gratuite a chi propone contenuti «validi»

Perché sta cambiando

Il problema è nato a dicembre, quando subito dopo il lancio dell’abbonamento sono cominciati a comparire account con la spunta blu utilizzati per impersonare aziende, celebrità e personaggi di alto profilo in quanto l’unico requisito per ottenere il badge era quello di pagare 8 $ (11 $ se si passa da iOS) per sottoscrivere l’abbonamento.

Per prevenire tutto questo da metà aprile gli abbonati riceveranno la spunta blu accanto al nome soltanto dopo aver verificato l’account con un numero di telefono. Inoltre in caso di modifica del nome utente, del nome visualizzato nel profilo oppure della foto si perderà temporaneamente il badge fino a quando l’account non verrà verificato di nuovo.

Twitter Blue sta diventando sempre più importante per generare entrate, e l’azienda ne ha ben donde: giusto ieri è venuto fuori che l’azienda vale meno della metà di quel che ha speso Elon Musk per comprarla l’anno scorso, e la strada è tutta in salita.

Tutti gli articoli di macitynet che parlano di Elon Musk, del social Twitter e Tesla sono disponibili ai rispettivi collegamenti.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

I nuovi iMac con chip M3, Wi-Fi 6E e Bluetooth 5.3

Minimi storici sugli su iMac M3, prezzo da 1199 euro con sconto del 26%

Su Amazon va in sconto va al minimo l'iMac con processore M3 in versione base. Lo pagate 430 euro meno del suo prezzo di listino nella configurazione con 256 GB di disco, CPU 8-core e GPU 8-core, solo 1199 €, riobasso del 26%. Prezzo eccellente anche sulla versione con GPU da 10 core
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità