Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Curiosità » Un rarissimo mouse venduto a 178.000$

Un rarissimo mouse venduto a 178.000$

Pubblicità

Il primo mouse, antenato dei moderni dispositivi di puntamento, è stato inventato nel 1964 allo Stanford Research Institute da Douglas Engelbart (ne abbiamo parlato qui), un “indicatore di posizione X-Y per display” concepito per facilitare l’attività degli scienziati, un dispositivo mostrato al pubblico la prima volta alla Joint Computer Conference al Convention Center di San Francisco, nel 1968, in quella che è nota come la Madre di tutti i demo, ponendo le basi di tutto quello che è l’utilizzo odierno del PC.

I rari pezzi del primo mouse progettato da Engelbart sono pezzi da museo, oggetti ambiti dai collezionisti. Il primissimo modello del dispositivo concepito da Engelbart era composto da un blocco di legno che si muoveva attraverso due ruote di metallo, una orizzontale e una verticale, permettendo di spostare in modo preciso un puntatore su un asse cartesiano.

Uno dei primi mouse con tre pulsanti e uno strumento per il coding con cinque tasti è stato venduto il 16 marzo dalla casa d’aste RR. Lo riferisce il sito Metro spiegando che una combinazione di input seriali furono fondamentali per la famosa demo di Engelbart, che in 90 minuti mostrò un sistema di scrittura a video, un sistema per la collaborazione con condivisione audio e video, un sistema a finestre e l’utilità di poter disporre di articoli scientifici collegati tra loro da link.

Un rarissimo mouse venduto a 178.000$

La casa d’aste aveva previsto di arrivare a un prezzo di 15.000$ per il lotto ma questo è arrivato a 178.936$. Il lotto in questione faceva parte di una serie di oggetti venduti nell’ambito di un evento ad hoc dal titolo “Steve Jobs and the Apple Computer Revolution”, dove sono stati venduti anche un Apple Lisa (81.251$) e un iPhone di prima generazione ancora sigillato (54.904$).

Fu Apple, con il fenomenale successo del Macintosh, fondato proprio su un’interfaccia utente grafica, a rendere definitivamente popolare un concetto in fondo semplice: “Puntare e cliccare”. “Il computer per tutti” riuscì a legittimare sia l’interfaccia utente grafica che il mouse, portando questo strumento sul mercato di massa.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

GLi AirPods Pro di 2ª generazione con ricarica USB-C

Per gli Airpods Pro è il minimo storico, solo 219€

Amazon abbassa il prezzo degli Airpods Pro 2 con USB-C, li pagate 219 €, il 21% meno del prezzo Apple e il minimo storico
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità