fbpx
Home News Un altro Apple I in Italia, comprato da Bolaffi all'asta

Un altro Apple I in Italia, comprato da Bolaffi all’asta

Un altro Apple I in Italia e la destinazione, come il precedente, è sempre Torino. Ad acquistare uno dei pochissimi computer ancora esistenti tra quelli che uscirono, letteralmente, dalle mani di Wozniak e Jobs, è Bolaffi, storica casa italiana il cui nome è sinonimo di filatelia, che l’ha acquistato da Christie’s uno dei rari esemplari ancora esistenti dell’Apple I per 390 mila dollari.

Come scrive La Stampa nella sua edizione on line: «L’acquisto di questa pietra miliare della rivoluzione informatica è stato condotto da Bolaffi coinvolgendo un gruppo di privati che ha seguito la consulenza collezionistica dell’azienda per investire in un reperto fondamentale nella storia della comunicazione digitale». In termini pratici si tratta di un investimento attuato collettivamente, scommettendo sul valore del prodotto destinato ad aumentare nel tempo. Secondo quanto spiega Bolaffi l’idea della cordata di investitori era nel cassetto da diversi anni visto che «L’acquisto di un pezzo da novanta come l’Apple I, nell’ottica della diversificazione del portfolio di un singolo investitore rappresenterebbe una posizione molto rischiosa. Invece la possibilità di possederne una parte permette al singolo di attenuare il rischio e al contempo di poterne godere il possesso, sapendo che resta custodito e ben visibile nella nostra azienda».

apple i in italia

Ricordiamo che il primo Apple I ad arrivare in Italia, almeno in tempi recenti, fu quello di  Marco Boglione, imprenditore torinese, che se intorno ad esso creò anche un evento (ricordiamo l’accensione al Politecnico di Torino), acquistato per un valore che al tempo era di circa 157 mila euro. Facendo qualche conto è come dire che in circa tre anni l’Apple I è cresciuto in termini di valore di circa il 90%, un investimento decisamente interessante che rende ragione della strategia di Bolaffi e dei collezionisti che hanno acquistato la macchina.

Qui sotto il filmato di Macitynet (dal nostro canale Youtube) del momento dell’accensione dell’Apple I di Marco Boglione

Grazie della segnalazione a Mario Orto

Offerte Speciali

BeatX, auricolari wireless parenti di AirPods: solo 71€

BeatsX, gli auricolari parenti di AirPods su Amazon costano solo 79€

I BeatsX, auricolari Bluetooth prodotte da Apple che si ricaricano con il cavo Lightning e condividono lo stesso chip di AirPods, sono in sconto su Amazon: solo 79€
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,437FansMi piace
95,280FollowerSegui