fbpx
Home Macity Interviste Profilo degli utenti DuckDuckGo, la tecnologia è la loro passione

Profilo degli utenti DuckDuckGo, la tecnologia è la loro passione

Un nuovo report pubblicato recentemente da SimilarWeb rivela l’identikit degli utenti DuckDuckGo, il motore di ricerca alternativo incentrato sul massimo rispetto della privacy, paragonando l’utenza DuckDuckGo a quella di Bing.

Osservando i primi 5 siti frequentati dagli utenti DuckDuckGo, SimilarWeb è stata in grado di identificarli come estremamente interessati alla tecnologia e ai siti di notizie tecnologiche, dato in netto contrasto con quello delle persone che fanno uso di Bing, il motore di ricerca di Microsoft, che tendono a frequentare siti generalisti e popolari.

I siti con cui gli utenti DuckDuckGo mostrano l’affinità più forte sono: Whitehatsec.com, Github.com, NYtimes.com, 4chan.org e YCombinator.com. Pagine che, ad eccezione del New York Times, servono una specifica nicchia di settore. Netta la differenza con i 5 indirizzi più affini agli utenti di Bing, ovvero MSN.com, Amazon.com, Reddit.com, Google.com e Baidu.com.

Nonostante la sua crescita nel corso dell’anno passato, DuckDuckGo deve però affrontare una impervia sfida quando si tratta di trovare nuovi utenti. I dati mostrano che le persone che utilizzano DuckDuckGo sono coloro che già conoscono il motore di ricerca, con il 93% del suo traffico proveniente da visite dirette. Solo l’1,5% del suo traffico proviene da una ricerca organica.

Roy Hinkis di SimilarWeb trae le sue conclusioni, sottolineando come i fedeli utilizzatori di DuckDuckGo siano sostanzialmente gente che ama la tecnologia, e usa DuckDuckGo come alternativa perché interessata a proteggere la loro privacy mentre ricercano online.

Il traffico di DuckDuckGo è comunque in crescita del 22% anno su anno: a dicembre 2015 ha raggiunto 108,2 milioni di visite. In futuro però servirà una strategia promozionale molto più aggressiva per riuscire a rubare quote di mercato alla concorrenza.

utenti duckduckgo

Offerte Speciali

BeatX, auricolari wireless parenti di AirPods: solo 71€

BeatsX, gli auricolari parenti di AirPods su Amazon costano solo 79€

I BeatsX, auricolari Bluetooth prodotte da Apple che si ricaricano con il cavo Lightning e condividono lo stesso chip di AirPods, sono in sconto su Amazon: solo 79€
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,437FansMi piace
95,280FollowerSegui