Visto al CES 2012: con i Cubelets si impara la robotica fin da piccoli e ci si diverte da grandi

Una geniale soluzione a metà tra il giocattolo e io strumento didattico per imparare la logica, controllare la fisica del movimento, comparare e misurare le grandezze fisiche assemblando macroelementi che combinati insieme formano rudimentali robot.

Pensate ad una sorta di meccano modulare in cui tutte le componenti hanno la stessa forma ma funzioni totalmente diverse e possano combinarsi in qualunque direzione nello spazio definibile dalle facce di un cubo: questi sono i Cubelets mostrati in anteprima CES 212 e pronti per invadere il mercato ma soprattutto le scrivanie dei curiosi o degli insegnanti che vogliono divertirsi con la robotica di base e far conoscere ai propri alunni le possibili relazioni tra movimento, interazione e grandezze fisiche.

In sostanza i Cubelets sono blocchi assemblabili magneticamente che possono combinare sensori, operatori logici e attuatori per creare delle composizioni anche con risultati molto complessi e tutto senza tecniche di programmazione o assemblaggi pericolosi: l’importante è porsi l’obiettivo di raggiungere una determinata funzione oppure avere voglia di sperimentare con la fisica, l’elettricità la risposta uomo-macchina con una interfaccia che implichi il contatto o la distanza.

cubelets

Si possono costruire robot che girano su un tavolo, rispondono alla luce o alla vicinanza di oggetti partendo da un cubo nero che fornisce energia e inserendo nell’insieme cubi che hanno un potenziometro, un display, un sensore di suono o di temperatura e si possono inserire blocchi in grandi di neutralizzare o invertire i componenti dei blocchi adiacenti.

I blocchi sono in preordine e il produttore sta  cercando di stare dietro alle enormi richieste

Per ulteriori informazioni vi rimandiamo al sito del produttore ModRobotics.