Ecco “l’iPodone” di Dell

di |
logomacitynet696wide

Arriva l’iPod di Dell. Si chiama DJ, é più grande, più pesante, meno sofisticato, decisamente poco ispirato dal punto di vista del design rispetto al lettore MP3 di Cupertino ma vuole conquistarne parte del mercato. Usando la leva del prezzo.

15 o 20 GB, sistema di memorizzazione su HD, 16 ore di musica in continuo. Queste alcune delle specifiche del nuovo lettore MP3 di Dell rese note nel corso della giornata di oggi.

Il dispositivo, di cui si è avuta notizia per la prima volta lo scorso mese di settembre, riprende il concetto di base di iPod cercando di aggredirne la nicchia facendo leva sul prezzo. La versione da 15 GB costerà  infatti 249$ mentre la versione da 20 GB 329$.

Il Dell DJ (Digital Juke Box) ha anche un suo negozio on line per scaricare la musica da Internet. L’iTunes Music Store del caso è fornito MusicMatch che vende canzoni a 99 centesimi.

Dell per differenziarsi da Apple cerca di sottolineare la maggior durata delle batterie del lettore che, come accennato, durano circa il doppio, almeno sulla carta, rispetto a quelle dell’iPod: 16 ore contro le 8 del lettore di Apple. Il lettore, che è di colore bianco, più grande e sensibilmente più pesante (215 grammi contro 158 dell’iPod) e non ha pulsanti a sfioramento, ha connettività  USB 2, schermo LCD da 2 pollici e legge sia MP3 che il formato WMA (Windows Media Audio).

Da notare anche che il Dell DJ rappresenta una sfida tra due dei protagonisti del settore degli HD. Apple si affida a Toshiba, la sua concorrente a Hitachi che ha recentemente, e a lunga distanza dal debutto di quelli di Toshiba, lanciato un HD da 1.8 pollici. Dell è il primo cliente ad adottare questo tipo di disco in volumi significativi.