L’ex sviluppatore dell’applicazione FaceBook iPhone plaude all’iPad

di |
logomacitynet696wide

Lo sviluppatore Joe Hewitt, noto per aver tempo addietro dichiarato di non voler più sviluppare per l’App store a causa delle procedure di accettazione di Apple, ha dichiarato di essere entusiasta dell’iPad: “È esattamente il prodotto che desideravo”.

Lo sviluppatore Joe Hewitt, noto per aver tempo addietro dichiarato di non voler più sviluppare per l’App Store a causa delle procedure di accettazione di Apple, ha dichiarato di essere entusiasta dell’iPad. Il programmatore ha affermato che il dispositivo di Apple “è esattamente il prodotto che desideravo”, in grado di offrire agli sviluppatori e agli utenti finali più spazio e lavorare sullo schermo più grande. Hewitt ha parlato positivamente anche dell’iPhone OS, descrivendolo come sicuro per via della schermatura del sistema operativo nel suo complesso e “l’isolamento” di ogni singola applicazione per esso disponibile. I programmi per iPhone/iPod Touch non possono accedere al filesystem, all’hardware o altri programmi, impedendo danni che, invece, sono routine su Mac e PC.

Tornando alle procedure di controllo e accettazione previste da Apple per l’App Store, Hewitt raccomanda le web app come strada maestra per lo sviluppo per iPad: è un sistema libero da restrizioni e non obbliga il programmatore a ospitare le applicazioni su propri server. Le web app “sono la chiave per la libertà  lato-client” afferma lo sviluppatore.

Bisogna ricordare che Apple non ha dimenticato le applicazioni web (sul sito Apple c’è una sezione apposita) e, anzi, alcune settimane addietro, ha rilasciato un nuovo framework denominato PastryKit che porta lo sviluppo delle WebApp a un livello ancora superiore.
[A cura di Mauro Notarianni]