Microsoft perde ingegnere chiave: andrà  a Google

di |
logomacitynet696wide

La casa di Redmond perde Marc Lucovsky, che è tra gli architetti di Windows Nt-Xp. Passa a Google, anche se questo non deve far pensare che la casa di Mountain View voglia creare il suo sistema operativo…

Nel mercato del lavoro high-tech, i cambiamenti di azienda sono all’ordine del giorno, anche se spesso portano con sé effetti sorprendenti. Alla base della rivoluzione di Microsoft, alla fine degli anni Ottanta, che ha dato i natali a Windows Nt (poi divenuto il “cuore” di 2000 e poi di Xp) c’è infatti “l’acquisto” di Dave Cutler e di una serie di altri ingegneri da Dec, Digital Equipment Corporation (che poi venne acquistata da Compaq e successivamente inglobata da Hp). Tra questi, Marc Lucovsky, che aveva lavorato a lungo con Cutler al sistema operativo da cui in realtà  Nt origina: Vms.

L’ingegnere, che è negli anni diventato una figura chiave per Redmond, ha sviluppato una serie di tecnologie all’interno di Nt-2000-Xp, quali il runtime a 32 bit Win32, parte del kernel, e una serie di altri elementi base “trasportati” dall’esperienza fatta da Digital. Successivamente Marc Lucovsky è diventato capo architetto del software per il progetto .Net My Services (conosciuto come Hailstorm). Si doveva trattare di una serie di web services mantenuti sulle macchine di Redmond e da far utilizzare agli utenti della piattaforma .Net quando questa doveva ancora svilupparsi teoricamente lungo strade poi abbandonate da Microsoft.

Alla fine dell’anno scorso, ma la notizia la si apprende solo adesso, Marc Lucovsky è passato da Google. Non sono stati chiariti da parte di nessuno degli interessati né le modalità  del passaggio né la nuova posizione di Marc Lucovsky. Anche se l’ipotesi che Google voglia lavorare a un suo sistema operativo è tassativamente escluso, la carriera di 16 anni presso Microsoft di Lucovsky da parecchio tempo era orientata verso i web services. E questo, per Google, potrebbe essere in effetti un settore alquanto interessante…