Su iTunes la benedizione di Gates

di |
logomacitynet696wide

Microsoft sta lavorando con Apple per rilasciare la versione di iTunes per Windows. La rivelazione giunge dalla bocca di Bill Gates in persona.

Ci sarà  anche lo zampino della Macintosh Business Unit di Microsoft nella versione Windows di iTunes. A confermare che la MBU di Redmond sta lavorando fianco a fianco con Apple per portare su PC l’applicazione MP3 e, soprattutto, i suoi servizi di vendita on line di musica digitale, è stato nientemeno che lo stesso Bill Gates.

Il fondatore di Microsoft parlava nel contesto della D All Things Digital, una conferenza promossa dal Wall Street Journal e che vede la partecipazione di alcuni dei principali CEO del mondo dell’informatica e dell’universo digitale tra cui, oltre a Gates, anche Jobs, Steve Case, i fondatori di Google e di Yahoo, Robert Glaser, CEO di Real e molti altri

Gates, ospite per una cena, è stato interpellato sui suoi rapporti con Apple e sulla sua posizione a proposito delle scelte di Cupertino da un nostro lettore, presente alla conferenza: Alessandro Cecconi, di Vinoeolio.

Gates ha prima parlato di vari argomenti del Tablet PC e delle difficoltà  nel decollo di questa nuova tipologia di computer sucessivamente, proprio rispondendo alle domande del nostro lettore, ha confermato che la Macintosh Business Unit sta continuando a lavorare su vari prodotti e che tra questi c’è anche iTunes per Windows. Quale sia il contributo di Microsoft ad iTunes non è stato chiarito, anche se è probabile che non si tratti di un vero e proprio sviluppo ma di un contribuito che verte intorno ai sui fondamenti e alla coesistenza con Windows stesso.

Gates ha poi reso noto che Microsoft presto potrebbe entrare nel mercato della musica digitale “anche se non sarà  una faccenda di profitto”, ha detto il fondatore della società  delle finestre. Secondo Gates il futuro dell’informatica sarebbe nell’intelligenza artificiale, un settore finora ignorato per le difficoltà  che si stanno incontrando nella sua implementazione, ma che riserverà  grandi novità