Windows, molti cominciano a dire “basta”!

di |
logomacitynet696wide

Il caso DOJ, le accuse di monopolismo, i bugs e non ultimo i salatissimi costi di licenza stanno spazientendo una parte degli utenti del mondo PC. Secondo un recente studio molti di essi pensano ad alternative. E il Mac è tra le prime opzioni prese in considerazione.

“Quando il troppo è troppo…” sembra essere la frase che molti utenti Windows (il 40% secondo un recente studio) hanno pronunciato dopo le ultime pressioni di Microsoft per firmare le nuove gravose licenze che prevedono aumenti tra il 30 ed il 50%.
Questo il risultato di una ricerca denominata “The Desktop OS: Are There Real Alternatives to Microsoft?” dal Yankee Group: per le aziende di medie e piccole dimensioni guardare all’alternativa Mac/Linux è un passaggio che merita attenzione; in particolare il Mac per i clienti con una grafica di peso o dipartimenti produttivi, Linux ha invece guadagnato terreno negli ultimi anni in quanto soluzione “non-Win”.
Non si tratta di un passaggio al “nemico” imminente e di massa ma è una preoccupante (ovviamente per Microsoft) apertura a Linux e Mac OS X.