20 TB di spazio per tutti con Western Digital (e tanti auguri a Red)

Dopo l’annuncio di IFA sono arrivati in Italia i nuovi dischi di WD: My Cloud Home, My Book Duo e la ricarica con backup di SanDisk

Ne avevamo parlato in occasione di IFA del nuovo My Cloud Home, che Western Digital definisce come la “Golf” degli Hard Disk, sottolineando l’affinità del piccolo NAS privato con la famosa automobile, presente nel mercato da tantissimo tempo ma sempre attuale (con qualche upgrade di estetica e motore).

Ed in effetti l’incontro organizzato da Western Digital a Milano è stata l’occasione per presentare diverse novità in ambito dischi interni ed esterni, anche in casa San Disk, che come abbiamo sottolineato qualche mese fa è ora parte integrante della strategia del famoso produttore di dischi.

Novità in ambito consumer (con prodotti Desktop e di rete), ma anche prosumer con il compleanno dei dischi interni Red, che è servito da scusa per invitare due interessanti personaggi del mondo dello spettacolo: Red Ronnie (il cui nome è pura coincidenza) ha fornito la propria visione ed esperienza sul mondo dell’archiviazione, mentre il bravissimo Gianni Fantoni (noto utente Mac, che ha anche realizzato in proprio una App per iOS) ci ha deliziati su alcuni aspetti curiosi dell’evoluzione tecnologica.

Red Ronnie e Gianni Fantoni durante l’intervento

20 GB di passione (in Red)

Una delle novità più interessanti è stato vedere dal vivo il nuovo My Book Duo, unità Desktop con USB-C che, grazie a due dischi interni configurabile in RAID 0 (con maggiore velocità) oppure in RAID 1 (maggiore sicurezza) permette l’archiviazione di ben 20 TB di spazio, uno spazio molto importante per una unità Desktop consumer.

Il connettore USB-C è pronto per i nuovi MacBook o MacBook Pro, ma anche per i nuovi iMac ma nella confezione si trova un cavo USB-C/USB-A per il collegamento ai computer sprovvisti di porte ultraveloci, mentre al suo interno i dischi Red permettono un utilizzo tranquillo anche per moltissime ore al giorno.

My Book Duo è già disponibile in tagli da 4,  6, 8, 12, 16 e appunto 20 TB sia sul sito ufficiale che online con prezzi a partire da 309,99 Euro.

Oltre alla velocissima porta USB-C, My Book Duo propone anche un HUB USB-A con due prese per la connessione di chiavette o per la ricarica di uno smartphone

La privacy è un diritto con MyCloud Home

Simile al My Book Duo, il nuovo MyCloud Home è una unità (a disco singolo o doppio) di rete, che permette di creare un cloud casalingo e privato, con tagli che partono da 2 TB per l’unità singola sino ai 20 TB per l’unità a doppio disco.

Particolarità di questo nuovo modello è il software all’interno, che adesso non ha più bisogno del computer per essere configurato, basta anche uno smartphone: basta collegare il disco e in pochi secondi grazie all’App il tutto si configura tramite la rete.

Red
Un esempio dei problemi di archiviazione di oggi: solo durante l’Oktober fest in Germania si sono prodotti 2,6 Pentabyte di dati

Essendo pensato per il cloud, i dati una volta archiviati sono disponibili da qualsiasi dispositivo anche al di fuori della propria rete, in totale sicurezza: grazie all’App è possibile eseguire una copia delle foto e dei video del proprio smartphone, oltre a importare i dati direttamente da una chiavetta USB (grazie all’ingresso posteriore USB-A).

Anche in questo caso MyCloud Home è disponibile in diversi tagli partendo dal sito ufficiale oppure online con prezzi a partire da 179,99 Euro.

Cose da fare prima di dormire

Oltre a Western Digital anche San Disk ha presentato un nuovo prodotto, interamente dedicato al mondo di iPhone: si tratta di iXpand Base, una base di appoggio per la ricarica dell’iPhone (non wireless, quindi funziona con tutti gli iPhone dal 5 in poi) che permette la ricarica del telefono di notte, eseguendo una copia di backup sulla memoria interna di contatti, foto e video.

Il tutto avviene in modo automatico, basta appoggiare il telefono alla base e collegare il connettore Lightning, in modo che durante la ricarica (tipicamente notturna) l’App abbia modo di eseguire una copia di tutti i contenuti digitali.

Importante notare che la copia è progressiva, ma al pari di Time Machine, ad esempio, se eliminiamo un contenuto dal telefono, questo rimane sulla copia di backup.

“Chi utilizza iPhone, è particolarmente legato ai propri contenuti digitali e, per questo motivo, è in grado di capire quanto sia importante proteggerli. La nostra priorità è quella di offrire soluzioni pratiche e convenienti come iXpand Base, che si adatta perfettamente alle abitudini quotidiane delle persone, cosicché non debbano cambiare la loro routine e non debbano preoccuparsi per la perdita dei propri file”, ha affermato Jim Welsh, Senior Vice President, Client Solution di Western Digital.

SanDisk iXpand Base è già disponibile presso i punti vendita autorizzati (il cui elenco si trova nel sito ufficiale SanDisk) oppure online con tagli che partono di 32 GB di memoria sino a 256 GB, con prezzi a partire da 69,99 Euro.

In questi giorni abbiamo una speciale offerta per chi acquista iXpand, ne abbiamo parlato qui.

Infine, sempre di SanDisk è la nuova scheda Ultra Micro SD UHS-I da ben 400 GB, perfetta per videocamere, smartphone Android o in genere per qualsiasi device che sfrutta la tecnologia standard Micro SD per l’archiviazione.

La scheda è disponibile presso i punti vendita autorizzati oppure online.

Buon compleanno Red

L’evento è stato l’occasione anche per festeggiare i primi cinque anni dei dischi Red, un marchio nato apposta per unità di archiviazione di rete (come i NAS ad esempio, ma poi anche su unità Enterprise con i Red Pro).

La nascita dei dischi Red appositamente pensati per funzionare 24/24 e 7/7 ha un po’ cambiato il mondo dell’archiviazione e l’intuizione di WD si è rivelata nel tempo giusta, dato che ad oggi circa 8 dischi su 10 nel mercato sono dischi Red (nel settore dell’archiviazione NAS prosumer e SMB).

Ad oggi i dischi sono disponibili sul mercato in tagli da 1 TB sino a 10 TB, sia in unità da 3,5” che 2,5” (per questi esistono meno tagli): il compleanno è stata occasione anche per celebrare il lanci del nuovo modello Gold, evoluzione dei Red dedicato al mondo dei DataCenter, con capacità sino a 12 TB.

Questi dischi offrono una maggiore velocità e un sistema di riduzione delle vibrazioni, per essere meglio ospitati da sistemi di DataCenter oppure su NAS enterprise con 10 o 12 bay.