Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Macity - Apple » Mondo iOS » iPhone » Ex manager Apple arrestato per tangenti è fuori su cauzione

Ex manager Apple arrestato per tangenti è fuori su cauzione

Paul Shin Devine, il worldwide supply manager di Apple arrestato per tangenti e la rivelazione di segreti industriali di iPhone e iPod, ha ottenere la possibilità di ritornare temporaneamente a casa in attesa del processo ma solo dopo aver vincolato la casa della madre. L’ex manager ha accettato di pagare più di 600.000$ con denaro proveniente da conti bancari esteri, ha ricevuto 50.000 dollari da suo fratello e si è impegnato a pagare altri 313.000$ da un conto bancario coreano. Nei giorni passati da alcuni documenti resi noti da Bloomerg era emerso che Devine si era offerto di pagare i 612.407$ di cauzione, ma tale denaro è vincolati a quanto pare su alcuni conti correnti esteri e a detta del suo avvocato la legislazione coreana impedisce il trasferimento di tale somma.

“E’ un procedimento molto lungo e forse impossibile il trasferimento di fondi dalla Corea verso gli Stati Uniti” ha detto Raphael Goldman, l’avvocato di Devine. E ancora: “La difesa sostiene che il sig. Devine dovrebbe essere rilasciato nell’attesa di esplorare le possibili modalità di trasferire i rimanenti fondi dalla Corea”.

Nell’attesa di capire se e in che modo può prelevare il denaro, il giovane ex-manager di Apple ha impegnato una sua casa di San Francisco e una casa della madre nel Maryland a garanzia del vincolo.

Devine ha fornito l’accesso a due cassette di sicurezza, condizione richiesta dal giudice insieme al blocco del passaporto del manager e della moglie. L’avvocato di Devine ha indicato la volontà del suo cliente di preservare al meglio le informazioni su segreti industriali di Apple e i due avrebbero convenuto in che modo trattare tali dati durante la contrattazione pre-processuale. Non è ancora chiaro se e in che modo tali informazioni saranno trattate nelle udienze.

A detta degli inquirenti, tra i dati che Devine forniva (a pagamento) alle aziende prima dell’entrata in produzione di alcuni prodotti, le prime proiezioni di vendita, segreti sui costi di produzione e costi di prodotti concorrenti. Un meccanismo che (fortunatamente) è andato avanti solo per un breve periodo.

[A cura di Mauro Notarianni]

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Sconto boom, risparmio da 630€ per MacBook Air 512GB M2 15,4 rispetto ad M3

Su Amazon il MacBook Air da 15,4" nella versione da 512 GB con processore M2 va in sconto. Lo pagate 630 euro meno del nuovo modello, solo 1249€

Ultimi articoli

Pubblicità