Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Finanza e Mercato » La rivoluzione AI ChatGPT pesa sul lavoro sottopagato

La rivoluzione AI ChatGPT pesa sul lavoro sottopagato

Parte degli incredibili sviluppi e della rivoluzione di intelligenza artificiale AI e ChatGPT pesa ancora una volta sulla parte più debole del mercato, su migliaia di lavoratori sottopagati che perfezionano, correggono, filtrano e vagliano ricerche su Internet, risultati da mostrare agli utenti, bloccano contenuti, prima per i risultati di ricerca di Google, Meta e social, ora anche per le risposte più complete di Bing con AI di Microsoft o di Google Bard.

Le testimonianze provengono non solo dagli USA ma anche da lavorotir in altri paesi, persino in Kenya dove secondo una indagine di Time, alcune società esterne pagano meno di due dollari all’ora per rivedere i contenuti generati da ChaGPT di OpenAI, società in cui microsoft sta investendo miliardi di dollari.

ai lavoro

Negli USA invece Los Angeles Times intervista Ed Stackhouse, dipendente della società Appen il cui unico cliente è Google: il suo ruolo è quello di rater, letteralmente valutatore, per selezionare i risultati delle ricerche Google sulle quali il motore non riesce a decidere per la migliore.

Stackhouse dichiara che i contenuti che gli arrivano a volte sono inquietanti e disturbanti, inclusi incidenti, operazioni chirurgiche, porno estremo fino alla pedofilia e altro ancora, con immagini che più volte gli sono apparse in sogno nel sonno. Secondo Steve Wozniak gli errori delle AI possono anche essere orribili e la testimoniza purtroppo sembra confermarlo.

Migliaia di persone lavorano in Appen come rater e nelle ultime settimane, oltre alle solite ricerche da filtrare sono apparse risposte in stile Google Bard per le quali i valutatori devono indicare se sono false o accurate, appropriate o inquietanti, fuori bersaglio o riuscite. La paga è sempre la stessa 14 dollari all’ora, tre dollari meno della figlia di Stackhouse che lavora nel fast food.

La rivoluzione AI ChatGPT pesa sul lavoro sottopagato

 

Gli addetti delle società esterne, migliaia in USA, hanno organizzato uno sciopero negli scorsi giorni per evidenziare il grande divano tra i dipendenti dei colossi IT che godono di buoni stipendi, previdenza e pacchetti azionari.

Sam altman, fondatore di OpenAI – ChatGPT, ritiene che queste tecnologie in futuro potrebbero cambiare tutto, fino ad arrivare a distruggere il capitalismo. Presto per dirlo, ma finora tecnologie e metodi sono cambiati, anche rapidamente, ma lo sfruttamento è sempre rimasto.

Qui otto lavori e professioni che rischiano di saltare a causa di AI e ChatGPT. Tutte le notizie che parlano di Intelligenza Artificiale sono disponibili a partire da questa pagina di macitynet.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Mac mini M2 Pro in sconto del 21%, risparmiate 330 €

Su Amazon torna in sconto e va al minimo il Mac mini M2 Pro. Ribasso a 1249 €, risparmio da 330 €

Ultimi articoli

Pubblicità