HomeiOSiPhone AccessoriAirTag sventa il furto di un camion

AirTag sventa il furto di un camion

Sulle pagine di macitynet vi abbiamo raccontato diverse volte di come AirTag abbia permesso ai suoi proprietari di ritrovare un monopattino elettrico o l’auto rubata: eppure questa volta la storia è andata diversamente, perché AirTag non era del proprietario che ha perso il veicolo, in questo caso un camion, ma del ladro che voleva rubarlo.

Parliamo di un camion e di un uomo che ne aveva acquistato uno ad Austin, in Texas, lo scorso dicembre. Tutto bene, se non fosse che dopo qualche ora che ci stava viaggiando il suo iPhone lo ha informato della presenza di un AirTag sconosciuto che lo stava tracciando. Questo lo ha portato a rivolgersi alla polizia per denunciare l’accaduto e scoprire che effettivamente il camion che aveva acquistato era stato già rubato.

Un furto che di conseguenza si sarebbe potuto ripetere all’infinito o almeno fino a quando l’acquirente non fosse stato un utente con iPhone, come appunto nel caso in questione: secondo la polizia infatti il ladro avrebbe posizionato AirTag nel veicolo in modo da poterlo rintracciare e rubare di nuovo, con la speranza che chi lo acquistava non aveva in tasca un iPhone col quale comunicare.

airtag

La funzione anti-stalking di Apple infatti prevede due azioni: la prima è quella di emettere un segnale acustico dopo un paio di giorni che non si ricollega all’iPhone al quale è associato, ma in casi come questo potrebbero essere troppi perché il ladro, essendo a conoscenza di ciò, potrebbe tentare di rubare il veicolo prima di questa scadenza (o se non altro potrebbe anche manomettere AirTag per renderlo “muto”).

L’altra azione prevede per l’appunto quella di notificare all’iPhone nelle vicinanze che c’è un dispositivo sconosciuto che lo sta seguendo, ma ciò come dicevamo accade soltanto se si possiede un iPhone: con telefoni Android, per ora non c’è modo di segnalare la cosa.

Ad ogni modo la buona notizia è che il camion, grazie alla denuncia depositata in precedenza, è stato restituito al proprietario originale, e l’AirTag è stato rimosso (e si spera che, come già avvenuto in passato, Apple possa collaborare per rintracciare l’account associato al dispositivo e quindi di conseguenza il ladro), quella cattiva invece è che il camionista ha perso 800 dollari, quelli che aveva già versato come caparra per l’acquisto del veicolo.

E’ l’ennesimo esempio di come la tecnologia di AirTag possa essere utilizzata sia per scopi buoni che per quelli cattivi: e se non altro, che la funzione anti-stalking associata funziona (più o meno).

Tutti gli articoli di macitynet che parlano di AirTag sono disponibili a partire da questa pagina.

Offerte Speciali

Su Amazon torna Mac mini M1 in pronta spedizione

Mac mini M1 è ancora al minimo storico, solo 617€

In offerta con sconto del 25% su Amazon il più recente Mac mini con processore M1 con SSD da 256 GB. Lo pagate solo 617 €, il minimo assoluto mai visto per questo computer
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità

Iguida

Faq e Tutorial