Ancora un alito di vita per i MacBook Pro 15″ 2012 Retina: obsoleto solo a fine anno

Contrariamente a quanto riportato prima, il primo MacBook Pro con display Retina presentato a giugno del 2012 non è diventato "obsoleto" da fine giugno ma lo diventerà a dicembre. Ancora possibile richiedere assistenza e parti di ricambio.

MacBook Pro Retina 2012

Tempo addietro, Apple aveva comunicato ai Centri di Assistenza autorizzati che i primi MacBook Pro da 15″ con schermo Retina del 2012 sarebbero stati classificati come «vintage o obsoleti» a partire dal 30 giugno 2018, rendendo non più possibile per gli utenti richiedere assistenza e parti di ricambio a Apple o agli Apple Service Provider.

Il sito Macrumors riporta una nota che Apple avrebbe distribuito agli Apple Store e ai Centri Assistenza autorizzati spiegando che l’azienda aveva “erroneamente classificato” il notebook in questione come vintage o obsoleto per la data del 30 giugno, indicando come nuova data di riferimento il 31 dicembre 2018.

Il MacBook Pro 15″ con display Retina del 2012 non è in pratica ancora considerato obsoleto e fino alla fine di quest’anno sarà ancora possibile ottenere assistenza e ricambi.

Primo MacBook Pro Retina

Come abbiamo spiegato varie volte, Apple definiscono “vintage” i prodotti di cui è stata interrotta la produzione più di cinque ma meno di sette anni fa; sono definiti “obsoleti” i prodotti di cui è stata interrotta la produzione più di sette anni fa. La distinziione tra obsoleti e vintage è necessaria per leggi previste nello stato della California e in Turchia. Apple non offre più assistenza per l’hardware dei prodotti obsoleti, senza alcuna eccezione. I service provider non possono ordinare parti di ricambio per questi prodotti. Tutti gli Apple Store e le aree operative in Canada, Europa, America Latina e nell’area Asia-Pacifico si attengono all’elenco dei prodotti statunitense, ma senza distinzione tra prodotti vintage e obsoleti.