Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Macity - Apple » Mondo iOS » iPad Software » Apple annuncia: «Aumentano i prezzi su App Store e Mac App Store in Europa»

Apple annuncia: «Aumentano i prezzi su App Store e Mac App Store in Europa»

Pubblicità

Apple ha ufficialmente annunciato un imminente cambio di prezzi su App Store, che riguarderà diversi Paesi non solo facenti parte dell’Unione Europea. Entro le prossime 36 ore-  si legge nell’email inviata da Apple – i prezzi su App Store aumenteranno per tutti i territori dell’Unione Europea, nonché in Canada e Norvegia, diminuirà in Islanda, e cambierà in Russia. Questi cambiamenti sono stati fatti per via di rettifiche fiscali (IVA), tassi di valore aggiunto e di tassi di cambio.”  Apple giustifica, dunque, l’adeguamento dei prezzi con gli ultimi avvenimenti che hanno impattato l’economia mondiale, nello specifico probabilmente la recente debolezza dell’Euro nei confronti del Dollaro, il crollo del Rublo a seguito della crisi Russa e variazioni nei regimi fiscali dei singoli Paesi dell’Unione Europea e non, come Islanda e Norvegia.

Ricordiamo che in passato l’Iva applicata era quella del Lussemburgo, la più bassa del Vecchio Continente (15% fino al 31 dicembre, 17% dal primo gennaio), ma una direttiva europea ha stabilito che dal primo gennaio l’IVA dovrà essere quella della nazione dove viene praticato l’acquisto. In pratica questo significa che per l’Italia sarà il 22%, per altri paesi il 21% o il 19%. Una delle ipotesi, avanzata anche da Macitynet, è che Apple si sarebbe limitata da ricaricare l’Iva sulle spalle degli sviluppatori, lasciando ad essi il compito di stabilire se il netto ricavato fosse stato o meno sufficiente a ricompensare il loro lavoro ed eventualmente aumentare il prezzo. Invece, probabilmente anche per il calo vistoso dell’Euro, ora ai minimi nei confronti del dollaro, ha consigliato Apple a procedere in maniera diversa.

Che cosa in pratica questo aumento significherà, non facile da dire. Apple teoricamente dovrebbe cambiare i prezzi a seconda delle varie nazioni visto che in alcuni paesi, come l’Italia, l’Iva è più alta e in altri, come Malta o lo stesso Lussemburgo, più bassa. Ma creare una matrice dei prezzi differente da paese a paese, sembra essere piuttosto complicato. Molto più semplice potrebbe essere per Apple fare un calcolo matematico e stabilire un prezzo medio che possa funzionare per tutte le nazioni, così che in alcuni paesi guadagnerà meno ma sarà ricompensata in altri paesi. È ragionevole (anche se si tratta di una pura ipotesi) pensare che Apple possa decidere di applicare una cambio 1 a 1 con i prezzi presenti su Apple Store USA. Per esempio se una app costasse 0.99 dollari in USA, non costerà più 0.89 Euro in Italia ma potrebbe costare 0.99 euro. In ogni caso non resta che attendere le prossime ore per osservare i prezzi effettivi.

I nuovi prezzi saranno comunque visibili entro le prossime 36 ore. Anche la matrice dei prezzi di iTunes Connect, lo schema su cui gli sviluppatori si basano per stabilire il costo di un’app o degli acquisti in app, sarà modificato a breve.


Screenshot-2015-01-07-23.43.26

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

GLi AirPods Pro di 2ª generazione con ricarica USB-C

Per gli Airpods Pro è il minimo storico, solo 219€

Amazon abbassa il prezzo degli Airpods Pro 2 con USB-C, li pagate 219 €, il 21% meno del prezzo Apple e il minimo storico
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità