Apple arruola ex ministro svedese come consigliere globale

Ann Linde, ex ministro degli Affari Esteri svedese, si è unità a un comitato consultivo all’interno di Apple per contribuire all’analisi delle questioni su tendenze internazionali. Linde, del Partito Socialdemocratico svedese, ha precedentemente rappresentato il suo paese negli Stati Uniti, anche nelle discussioni con il segretario Antony J. Blinken su questioni di particolare importanza, come ad esempio la guerra in Ucraina.

Non è chiaro se il ruolo di Linde sia a tempo pieno, e fino al momento in cui scriviamo Apple non ha commentato la sua nomina, anche se la notizia è stata rivelata per via di requisiti legali imposti nel Paese.

Infatti Linde è stata obbligata a informare il Karensnamnden, un consiglio che esamina i nuovi incarichi degli ex politici svedesi dopo aver lasciato il ruolo di ufficio pubblico. Secondo il sito di notizie locale Expressen, ha riferito loro che la nuova posizione lavorativa non presenta “conflitto di interessi”.

Ex ministro svedese nel consiglio Apple per discutere di tendenze globali

In ogni caso, il consiglio ha concluso che a causa dei suoi precedenti ruoli di ministro degli Esteri e di ministro degli affari dell’Unione europea, sarà applicata una restrizione.

La restrizione significa un divieto di utilizzare o trasmettere informazioni su tali singoli casi, processi e questioni che Ann Linde ha acquisito come ministro, e che non sono disponibili pubblicamente

Non si sa quale mandato completo assuma Linde nel comitato consultivo di Apple, né quali siano gli argomenti trattati dal consiglio. Tuttavia la testata svedese afferma che questo particolare organo consultivo include persone con esperienza in “politica, società civile e affari”.

Considerando l’esperienza di Ann Linde non solo in come ex ministro svedese, ma anche a livello politico in Europa, la sua presenza nel comitato consultivo di Apple potrebbe tornare utile al colosso di Cupertino per gestire meglio i rapporti con l’Unione europea. Questo in un periodo particolarmente intenso per i colossi dell’elettronica dovuto alle numerose indagini su privacy, antitrust e non solo su entrambe le sponde dell’Atlantico.

Tutti gli articoli di macitynet che parlano di AppleFinanza e Mercato sono disponibili ai rispettivi collegamenti

Offerte Speciali

Come acquistare MacBook Air M1 a rate su Amazon con carte ricaricabili

Mac Book Air M1 a solo 888 €, mai così scontato

Il MacBook Air M1 nella versione da 256 GB non è mai stato così scontato come oggi: lo pagate solo 888 €, risparmiando 341 €
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità