Apple ha brevettato l’Apple Watch con tecnologia per FaceID

Presso il Patent & Trademark Office statunitense scovato un brevetto della Casa di Cupertino nel qual si menziona un Apple Watch con quella che sembra essere una videocamera oltre a nuovi sensori integrati nel cinturino per analizzare le performance con particolari sport.

Face ID per Apple Watch? Si può fare. O, almeno, non è impossibile provare a farlo. Il sito PatentlyApple ha infatti individuato presso il Patent & Trademark Office statunitense un brevetto di Apple Watch nel quale si menziona quella che sembra essere una videocamera oltre a nuovi sensori integrati nel cinturino che consentono di determinare l’orientamento assiale del polso dell’utente. Questi sensori dovrebbero consentire di analizzare performance sportive, in particolare negli sport nei quali si stringe qualcosa come una mazza da baseball, mazza da golf, pesi, una palla da football.

Non si parla esplicitamente di Face ID,  giacché il brevetto è stato registrato prima dell’introduzione di iPhone X; ad ogni modo nel brevetto si fa un riferimento a una tecnologia per l’identificazione dell’utente e in un punto si evidenzia un meccanismo per consentire all’utente di “catturare immagini di oggetti vicini nell’ambiente come codici a barre o QR code”.

Al momento rimpicciolire i componenti del sistema TrueDepth che consene di mappare con precisione la geometria del volto dell’utente non è semplice e questi sono ancora troppo grandi per essere inseriti nella cassa di un Apple Watch. A Cupertino potrebbero ad ogni modo essere al lavoro per miniaturizzare il tutto e, chi lo sa, potremmo vedere anche il FaceID su un futuro Apple Watch Series 4 o forse ancora dopo.