Home Macity AggiornaMac Apple invita gli sviluppatori a richiedere il Developer ID

Apple invita gli sviluppatori a richiedere il Developer ID

GatekeeperApple ha invitato gli sviluppatori a richiedere il Developer ID, il certificato che consentirà di garantire le applicazioni distribuite sul Mac App Store o sul web, certificando che esse non siano portatrici di malware o non siano in qualche modo manomesse per scopi non espressamente indicati dallo sviluppatore. L’ultima release dell’ambiente di sviluppo Xcode integra il supporto a Gatekeeper, una tecnologia integrata in OS X 10.7.3 (non attiva per default) e nel futuro OS X 10.8 Mountain Lion.

Come abbiamo riportato in questo articolo, per impostazione predefinita gli utenti delle future versioni del sistema operativo potranno installare applicazioni firmate dagli sviluppatori mediante certificati digitali (l’opzione può essere disattivata dalla sezione “Sicurezza e Privacy” delle Preferenze di Sistema) un meccanismo che consente di installare le app solo se queste provengono da una fonte nota e sicura. La nuova versione di Xcode permette agli sviluppatori di inserire il Developer ID nelle applicazioni, firmando il software da certificare e inviare ad Apple per l’approvazione.

La funzione (modificabile dalla sezione “Sicurezza e Privacy” delle Preferenze di Sistema), impedisce l’installazione di applicazioni non firmate digitalmente da Apple. In sostanza gli sviluppatori che in futuro vorranno essere presenti sul Mac App Store o distribuire applicazioni considerate “sicure” avranno bisogno di una certificazione e con questa potranno firmare le applicazioni e solo la presenza di questa firma potrà consentire l’esecuzione del software.

Gli utenti non saranno ad ogni modo obbligati ad acquistare programmi dal Mac App Store o firmati in qualche modo ma avranno tre scelte: l’uso di applicazioni dal solo Mac App Store, l’uso di applicazioni del Mac App Store e di altre provenienti da sviluppatori certificati, l’avvio di applicazioni provenienti da qualunque fonte (download, CD, DVD, ecc.). Abilitando la prima o la seconda opzione, il sistema verifica giornalmente l’archivio di una blacklist curata da Apple avvisando eventualmente gli utenti di comportamenti pericolosi o sospetti da parte di alcune applicazioni.  L’utente dovrà specificatamente disattivare tale funzione: per default, infatti, il sistema consentirà l’esecuzione delle sole applicazioni firmate digitalmente.

La maggiorparte degli sviluppatori e stimati esperti nel campo della sicurezza ha valutato positivamente l’integrazione del Gatekeeper. Altri invece la valutano con cautela. Resta, infatti, da capire, cosa vorrà fare Cupertino in futuro: la paura di alcuni è che un giorno Apple arriverà al punto di consentire la sola esecuzione di applicazioni scaricate dal Mac App Store. Per il momento non vi sono indicazioni in questo senso ma, chissà, forse Mountain Lion sarà utilizzato come sistema di test per capire quanti sviluppatori aderiranno alla certificazione. Se questi saranno molti, non è da escludere in futuro la chiusura ad app provenienti da fonti non ritenute sicure.

Developer ID

[A cura di Mauro Notarianni]

Offerte Speciali

Amazon fa il miracolo: AirPods Pro pronta spedizione e in sconto

Airpods Pro prezzo top: solo 189,99 €

Su Amazon gli Airpods Pro tornano ad un ottimo prezzo: solo 189,99 euro
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,767FansMi piace
90,958FollowerSegui