Apple ha versato 9 miliardi di euro in tasse arretrate all’Irlanda

Apple ha versato due terzi dei 13 miliardi di euro in tasse arretrate all’Irlanda. Dai documenti depositati da Cupertino i dettagli sui versamenti imposti dalla Commissione europea che ha giudicato gli accordi fiscali tra Apple e Irlanda come aiuti illegali di stato

Apple ha versato 9 miliardi di euro in tasse arretrate all’Irlanda

Apple ha versato 9 miliardi su un totale di 13 miliardi di euro, somma richiesta dalla Commissione europea per tasse arretrate dovute da Apple in Irlanda.

I dettagli sugli ingenti trasferimenti di denaro sono illustrati da Cupertino nei documenti depositati con i risultati finanziari del trimestre.

Un pagamento di 4,5 miliardi di euro è stato effettuato da Apple prima del 30 giugno, secondo quanto segnala Reuters, a cui è seguito un secondo trasferimento sempre da 4,5 miliardi di euro effettuato dopo questa data. Le somme sono raccolte presso un conto di deposito in garanzia che verrà mantenuto fino al completamento del processo di appello.

Sia Apple che l’Irlanda infatti non concordano con il giudizio della Commissione europea secondo il quale gli accordi fiscali tra la società e il paese corrispondono ad aiuti illegali di stato.

Entro settembre Apple completerà i versamenti per raggiungere la stratosferica somma di 13 miliardi di euro già interessi. La procedura di ricorso di Apple e Irlanda che si prevede inizierà a settembre potrebbe durare anche anni.