Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » News » Apple spiega la sicurezza dei bimbi nel Safer Internet Day

Apple spiega la sicurezza dei bimbi nel Safer Internet Day

Pubblicità

Il dato non è positivo: la rete in generale, e il web in particolare, non sono un posto molto sicuro per bambine e bambini. I minorenni sono più esposti a una serie di pericoli, che vanno dal bullismo al razzismo sino agli abusi senza dimenticare la privacy e l’esposizione a siti e strumenti che “ricorderanno” per tempi lunghissimi comportamenti di preadolescenti.

Ogni giorno nel mondo ci sono circa 175mila bambini che entrano in rete per la prima volta, e la pandemia, nei paesi occidentali come l’Italia, ha ulteriormente accelerato questa tendenza. Secondo il rapporto stilato dall’OCSE nel 2021, Children in the digital environment. Revised typology of risks, ci sono quattro categorie di rischio: i rischi per i contenuti, i rischi per la condotta delle persone (comportamento di odio, atti illeciti o dannosi o problematici, pirateria), i rischi per il contatto con altre persone (dal cyberbullismo al sexting) e in generale i rischi per i consumatori (privacy, virus, salute e benessere).

Apple spiega la sicurezza per bimbi nel Safer Internet Day

Le attività di Apple

Apple ha deciso di offrire delle sessioni gratuite di formazione online e negli Store e di aiutare i genitori, gli insegnanti e i tutori dei minori a capire quali strumenti sono stati pensati per le famiglie e sono integrati nei dispositivi di Apple.

“Apple – ha detto Erik Neuenschwander, Director of User Privacy di Apple – vuole offrire alle persone una tecnologia che non solo migliori e arricchisca la loro vita, ma che le aiuti anche a rimanere al sicuro quando sono online. Siamo orgogliosi di essere sostenitori ufficiali del Safer Internet Day in Europa, e intendiamo continuare a innovare per far sì che chiunque sia in grado di proteggere la propria famiglia online”.

Per consentire ai genitori di sfruttare al meglio queste e molte altre funzioni, Apple offre una sessione gratuita dal titolo “L’abc: Bambini e dispositivi”. Disponibile online e in oltre 500 store in tutto il mondo, il workshop di Today at Apple offre a coloro che usano i dispositivi Apple le conoscenze e le competenze necessarie per proteggere la sicurezza online di bambini e bambine. Durante la sessione di 60 minuti viene spiegato come gestire i contenuti e salvaguardare la privacy grazie alle ultime funzioni disponibili su iPhone e iPad, tra cui In famiglia, Tempo di utilizzo e Limitazioni app. Sul sito dedicato è possibile iscriversi alle sessioni.

Apple spiega la sicurezza per bimbi nel Safer Internet Day

I consigli di Apple

Sul sito di Apple c’è una pagina dedicata per le famiglie, e la spiegazione di come usare una serie di strumenti per gestire i dispositivi Apple. Ecco i quattro principali consigli che Apple offre ai suoi utenti.

  1. Con iOS 16 arriva anche una migliore configurazione degli account per bambini e bambine nella funzione In famiglia, che ora permette a genitori e tutori di applicare i controlli parentali fin da subito. La nuova funzione Elenco di controllo famiglia dà suggerimenti utili, ricordando anche di aggiornare le impostazioni man mano che i bambini e le bambine crescono.
  2. Con Tempo di utilizzo, i genitori possono ricevere resoconti settimanali sulle attività che i figli svolgono online e impostare dei limiti per quanto riguarda il tempo passato sul dispositivo o su determinate app. Pausa di utilizzo permette di bloccare app e notifiche in determinati orari del giorno, mentre Limitazioni comunicazioni consente di stabilire con chi possono interagire i minori.Ancora, tramite Restrizioni contenuti e privacy in Tempo di utilizzo, i controlli parentali consentono di bloccare o limitare l’uso di determinate app o funzioni sul dispositivo di bambini e bambine, applicando restrizioni alle impostazioni per quanto riguarda contenuti espliciti, acquisti, download e per proteggere la privacy.Apple spiega la sicurezza per bimbi nel Safer Internet Day
  3. Sull’App Store, i genitori hanno la possibilità di limitare i download esclusivamente alle app adatte all’età dei propri figli e di usare Chiedi per acquistare per autorizzare o bloccare acquisti e download. Nella sezione Per i più piccoli, Apple applica rigidi standard che richiedono a ciascuna app di proteggere i dati di bambini e bambine e di bloccare gli annunci non adatti alla loro età.
  4. Infine, i genitori possono anche attivare Sicurezza delle comunicazioni per l’app Messaggi, affinché vengano visualizzati avvisi e risorse sui dispositivi dei figli se ricevono o cercano di inviare foto che mostrano nudità. Grazie al machine learning sul dispositivo, Messaggi rileva e sfoca l’immagine e offre indicazioni adeguate all’età. Apple intende estendere questa funzione in altre aree geografiche, collaborando con esperti locali.

Tutti gli articoli di macitynet che parlano di Privacy e Sicurezza sono disponibili ai rispettivi collegamenti.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

I nuovi iMac con chip M3, Wi-Fi 6E e Bluetooth 5.3

Sconto del 24% su iMac M3, solo 1412 € per versione 8+10 core

Su Amazon va in sconto va al minimo l'iMac con processore M3 in versione base. Lo pagate 330 euro meno del suo prezzo di listino nella configurazione con 256 GB di disco, CPU 8-core e GPU 10-core, solo 1412 €, riobasso del 24%
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità