fbpx
Home Macity Internet Apple truffata con iPhone falsi, frode in USA per 900mila dollari

Apple truffata con iPhone falsi, frode in USA per 900mila dollari

Portavano iPhone falsi in riparazione negli Apple Store per farseli sostituire con terminali originali: non è la prima volta che Apple viene truffata con un escamotage di questo tipo, ma la frode organizzata da due studenti cinesi è costata ad Apple poco meno di 900 mila dollari.

Sono accusati di truffa ai danni di Apple Yangyang Zhou and Quan Jiang all’epoca dei fatti due cittadini cinesi residenti in USA, a Corvallis in Oregon, con permesso di studio per poter frequentare la facoltà di ingegneria.

Gli ufficiali della dogana USA, Customs and Border Protection, hanno iniziato a indagare sulla vicenda nel 2017, dopo aver sequestrato diverse spedizioni di iPhone proventi dalla Cina destinate a Jiang. Interrogato nel dicembre 2017 dalla Homeland Security, Jiang ha messo di ricevere periodiacamente dai 20 ai 30 iPhone dal suo Paese di origine.

Comprare iPhone su Amazon, link e prezzi alle offerte AppleCome sia stato possibile fare in modo che i due riuscissero a presentare iPhone fasulli ad Apple per ottenere la sostituzione con modelli originali è spiegato da un rappresentante della multinazionale di Cupertino «La presentazione di un iPhone che non si accende è fondamentale per perpretare le frodi di garanzia di iPhone.

Poiché il telefono non sarà in grado di essere immediatamente esaminato o riparato dai tecnici Apple, innescando il processo di sostituzione del telefono di Apple come parte della sua garanzia sul prodotto».

Jiang ha messo di aver presentato ad Apple 2.000 telefoni per la riparazione solo nel 2017. Ma secondo le indagini, come segnala Oregon Live, il totale sarebbe addirittura superiore, pari a 3.069 terminali associati a richieste effettuate in persona con il proprio nome, ma anche online, via email e con moduli online per interventi di riparazione, individuati a partire dall’indirizzo IP di Jiang.

Secondo i registri di Apple sono state effettuate 1.493 sostituzioni con iPhone originali, mentre le restanti sono state rifiutate. Una truffa che secondo Cupertino è costata 895.800 dollari. Il meccanismo quindi comportava la ricezione di iPhone fasulli dalla Cina che poi venivano presentati ad Apple nel tentativo di ottenere la sostituzione. Quando la truffa andava a segno gli iPhone originali venivano a loro volta spediti in Cina dove venivano venduti.

Tutte le notizie su iPhone di Macitynet sono disponibili a partire da questa pagina.

Offerte Speciali

BeatX, auricolari wireless parenti di AirPods: solo 71€

BeatsX, gli auricolari parenti di AirPods su Amazon costano solo 79€

I BeatsX, auricolari Bluetooth prodotte da Apple che si ricaricano con il cavo Lightning e condividono lo stesso chip di AirPods, sono in sconto su Amazon: solo 79€
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,437FansMi piace
95,280FollowerSegui