fbpx
Home iPhonia Apple Watch Apple Watch forse non sarà più costruito da Quanta

Apple Watch forse non sarà più costruito da Quanta

Quanta si occupa dell’assemblaggio di Apple Watch fin dal primo modello rilasciato nel 2015: le vendite sono forti, Apple domina questo settore e si prevede che il dominio degli indossabili di Cupertino proseguirà ancora per anni, ciò nonostante il costruttore partner storico di Apple sembra stia valutando di lasciare questo settore.

Sembra che Quanta stia valutando di abbandonare l’assemblaggio di Apple Watch per preoccupazioni circa i profitti. L’ipotesi che l’indiscrezione possa avere una base di fondamento arriva anche da un altro dettaglio: la società starebbe infatti pensando di vendere anche lo stabilimento di Changshu in Cina, impianto dedicato proprio all’assemblaggio di Apple Watch.

Ricordiamo che Quanta è il primo ma non è l’unico assemblatore di Apple Watch, perché per soddisfare meglio la domanda elevata e ridurre i rischi la multinazionale di Cupertino ha ingaggiato anche Compal a partire dal 2018 con Apple Watch Serie 4.

quanta apple watch assemblatore appleTrattandosi di una indiscrezione che circola tra fornitori e costruttori, segnalata da DigiTimes, per il momento non è possibile stabilirne in grado di attendibilità, anche se spesso la testata di Taiwan ha dimostrato di essere molto più affidabile nell’indicare piani in corso e future mosse del mondo della produzione nell’elettronica di consumo, rispetto invece a una modesta statistica nel prevedere correttamente piani e prodotti futuri in arrivo da Cupertino.

Anche se Quanta deciderà di interrompere l’assemblaggio di Apple Watch, continuerà a far parte della catena di approvvigionamento di Apple perché si occupa anche dell’assemblaggio di alcuni modelli di MacBook e sembra anche del nuovo visore per la realtà aumentata atteso a inizio del 2020. Non si può escludere quindi che il possibile abbandono di Quanta di Apple Watch corrisponda a una riorganizzazione da parte di Apple della propria catena di fornitura, con una diversa assegnazione degli ordinativi e dei prodotti tra i propri partner.

Sempre sul versante produzione sembra che sia già iniziato l’assemblaggio dei nuovi MacBook Pro 16″ destinati a diventare il nuovo modello top di gamma. Secondo molti osservatori Cupertino potrebbe svelarlo insieme ad altre novità in un secondo keynote Apple di ottobre che potrebbe svolgersi entro la fine di questo mese. Se l’ipotesi è corretta gli inviti da parte di Apple per media e giornalisti dovrebbero arrivare a breve.

Offerte Speciali

iPad 10,2 pollici da 32 GB scende a 339 euro

iPad 10,2 pollici da 32 GB scende a 339 euro, risparmio di 50 euro

Su Amazon trovate in sconto gli iPad 10,2 da 32 GB. Ribasso di 50 euro.
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,400FansMi piace
95,096FollowerSegui