Tutto quello che Apple non ha presentato nel keynote del 10 settembre

Nel giorno più importante dell'anno per Apple le novità non sono mancate, ma l'elenco dei dispositivi in lavorazione e di quelli attesi da mesi è decisamente lungo. Ecco computer e dispositivi marchiati Apple che devono ancora essere annunciati

Apple, tutto quello che non è stato presentato al Keynote di ottobre 2018

Nel keynote Apple 10 settembre sono naturalmente arrivati i nuovi iPhone 2019, affiancati da un nuovo iPad 10,2” economico, Apple Watch Serie 5, oltre a novità e prezzi sorprendentemente contenuti per i servizi in abbonamento Apple Arcade e Apple TV+.

Ma nell’evento di Cupertino più importante dell’anno spicca l’assenza di numerose novità attese da mesi. Per alcune di queste la società ha già svelato tutto o quasi, come per esempio per i nuovi Mac Pro 2019 in arrivo entro fine anno. Per tutti gli altri invece l’esistenza risulta confermata da diversi indizi e anticipazioni, come per esempio il visore Apple AR per la realtà aumentata di cui sentiamo parlare ormai da diversi anni . Oppure del nuovo tag Apple, il tracker a forma di bottone da applicare a chiavi e altri oggetti importanti indicato in diversi riferimenti nelle beta di iOS 13 e iOS 13.1.

Qui di seguito in questo articolo l’elenco di tutte le novità marchiate Mela morsicata che rimangono nel limbo, alcune delle quali potrebbero arrivare con un secondo keynote Apple in ottobre non ancora annunciato ma che tutti attendono speranzosi:

Tutti i video Apple del keynote WWDC 2019 si vedono su YouTube

Nuova Apple TV 2019

Negli ultimi anni Apple ha aggiornato Apple TV ogni due anni: nel 2015 con Apple TV HD e poi ancora nel 2017 con Apple TV 4K. Le tempistiche sono mature per una nuova Apple TV 2019 con processore più potente e anche con porta HDMI 2.1 in grado di offrire diversi vantaggi per video, giochi e audio.

Anche secondo alcuni leaker in rete Cupertino sta lavorando a una nuova Apple TV indicata come Apple TV 11,1 dotata di processore più recente e potente Apple A12 rispetto all’attuale A10. Anche questo dispositivo potrebbe arrivare in un possibile keynote Apple di ottobre. Senza contare che quest’anno tempistiche e strategia di Apple rendono un upgrade di Apple TV ancora più papabile, considerando la notevole accelerazione nei servizi con l’arrivo in autunno degli abbonamenti Apple Arcade per i videogiochi e di Apple TV+ per serie TV e film prodotti direttamente da Cupertino e non solo.

Apple progetta il concorrente di Tile per ritrovare effetti personali, lo svela iOS 13

Apple Tag, il bottone tracker per trovare tutto

Dalle prime anticipazioni sulla fusione di Trova il Mio iPhone e Trova Amici nella nuova app Find My per trovare tutto, in primis tutti i dispositivi e accessori Apple di proprietà dell’utente, fino ad arrivare ai recenti riferimenti scoperti all’interno del codice di iOS 13 e iOS 13.1 beta.

Una moltitudine di indizi puntano tutti nella stessa direzione: Cupertino ha in programma il lancio di un tag Apple, un piccolo tracker a forma di bottone, anche questo confermato da una icona scoperta in iOS 13, un dispositivo che funziona con le classiche pile piatte da orologio e che sfrutta la tecnologia Ultra Wideband siglata UWB già implementata nel chip Apple U1 installato all’interno dei nuovi iPhone 11, iPhone 11 Pro e iPhone 11 Pro Max.

Apple precisa che questa tecnologia può essere immaginata come una sorta di GPS per localizzazione e posizionamento in interni, funzionante con tutti i dispositivi dotati di UWB. Applicando il tag Apple a mazzi di chiavi, dentro a portafogli e borsellino, nella valigia e così via sarà possibile ricevere notifiche quando l’oggetto si allontana troppo dal nostro iPhone o Apple Watch, oltre a poterlo localizzare e recuperare in caso di smarrimento o peggio furto. È possibile che Cupertino lo introduca nel prossimo keynote Apple di ottobre.

Digitimes: Il MacBook 16″ con cornici ultra-sottili arriva a settembre

MacBook Pro 16”

Di questa macchina che raccoglierà l’eredità di MacBook Pro 17”, rimosso da anni dal listino, come modello top per professionisti e creativi digitali sentiamo parlare ormai da diversi mesi.

Per alcuni il design sarà identico all’attuale ma con cornici display ridotte per offrire uno schermo più grande mantenendo gli ingombri simili o solo di poco superiori all’attuale MacBook Pro 15,4”. Secondo altri invece offrirà un design tutto rinnovato e vedrà anche il ritorno di una tastiera con meccanismo a forbice, per risolvere il un solo colpo le lamentele e i problemi verificatesi con la tastiera con meccanismo a farfalla.

Secondo le anticipazioni più accreditate il nuovo MacBook Pro 16” potrebbe essere presentato da Apple insieme ai nuovi iPad Pro 2019 in un keynote Apple in ottobre.
Pixelmator Promo, in arrivo ottimizzazioni per SideCar e per il nuovo Mac Pro

Mac Pro 2019

Del nuovo Mac Pro 2019 destinato alla produzione video, fotografi, architetti e per tutti i compiti più impegnativi sappiamo praticamente tutto dopo l’annuncio avvenuto durante la WWDC 2019, insieme al monitor Apple Display XDR. L’unica cosa che Cupertino non ha precisato è la data esatta di disponibilità, limitandosi a dichiarare un generico autunno 2019.

Trattandosi di una macchia professionale la multinazionale della Mela potrebbe riservare un nuovo annuncio nell’atteso keynote Apple in ottobre, insieme ai nuovi iPad Pro 2019 e magari anche con il nuovo MacBook Pro 16”. Ma dato che specifiche tecniche, design, funzioni sono ormai svelati e noti, Cupertino potrebbe anche annunciare la disponibilità di Mac Pro 2019 con un comunicato stampa nel giorno in cui sarà preordinatile su Apple Store online. Negli ultimi anni in più occasioni questa è stata la strategia di comunicazione seguita da Cupertino. Se il rilascio avverrà con le tempistiche del precedente Mac Pro cilindrico, la disponibilità potrebbe iniziare solo negli ultimi giorni di quest’anno con commercializzazione più diffusa solo nei primi giorni del 2020.

Quattro mesi con iPadOS beta: cosa bisogna sapere

iPad Pro 2019

Le ultime generazioni di iPad Pro sono state introdotte da Apple in ottobre, così è più che logico attendersi l’aggiornamento iPad Pro 2019 anche quest’anno in un possibile Apple Keynote di ottobre. La gamma di tablet professionali attende il potente processore Apple A13 che ha debuttato negli iPhone 2019.

La maggior parte degli osservatori prevede dispositivi sostanzialmente molto simili agli attuali iPad Pro 11” e iPad Pro 12,9” con un consistente aggiornamento hardware all’interno. Invece secondo una sola fonte che proviene dal Giappone i nuovi iPad Pro 2019 adotteranno la stessa tripla fotocamera implementata negli iPhone 11 Pro e iPhone 11 Pro Max che promette di offrire veri e propri miracoli per fotografia e video digitali.

occhiali apple

Visore Apple AR per la realtà aumentata

Da anni non si contano le indiscrezioni che riferiscono di Apple al lavoro su occhiali smart o visori per la realtà aumentata. I più recenti indizi scovati nelle beta di iOS 13 confermano che il progetto non è stato chiuso come invece indicavano alcune fonti negli scorsi mesi. Anzi, tracce di codice e funzioni per la visione stereoscopica tramite visori dimostrano che i lavori sono proseguiti e molto avanzati.

Gli sviluppatori che scandagliano il codice alla caccia di nuove funzioni e dispositivi riferiscono che le app in realtà aumentata si potranno usare con e senza visore, mentre i riferimenti puntano a due nomi in codice Luck e Franc per due distinti visori Apple e anche al supporto per un visore terze parti indicato come HoloKit.

Al momento è impossibile sapere se e quando Cupertino lancerà davvero un visore AR, ma secondo l’attendibile Ming Chi Kuo la produzione inizierà entro la fine di quest’anno o nei primi mesi del 2020 e quindi sembra proprio che ormai ci siamo quasi.

Per tutte le ultime novità già presentate da Apple rimandiamo agli articoli di Macitynet su iPhone 11, iPhone 11 Pro e iPhone 11 Pro Max, Apple Watch Serie 5 nuovo iPad 10,2″ 2019.