AtariBox, risorge dalle ceneri una mitica console

Ataribox sarà la nuova console di Atari, simile ad un set top box daabbinare alla TV del salotto; al suo interno batterà un cuore Linux, spinto da processore e grafica marchiati AMD

ataribox

E’ ancora avvolta nel mistero, ma il breve filmato rilasciato in via ufficiale, insieme alle immagini, mostrano che una nuova console da gioco è in arrivo da Atari. Dopo 40 anni sembra rinascere dalle ceneri Atari 2600, anche se con una forma completamente differente e un cuore tutto nuovo.

Più che una console assume i connotati di un set top box. Da un lato sembra, dunque, un vero rivale di NVIDIA Shield, dall’altro potrebbe incarnare la filosofia delle versioni Mini di NES e SNES prodotte da Nintendo. La nuova console, però, non proporrà solo vecchi classici Atari, ed avrà anzi un cuore Linux. Questo vuol dire che il sistema operativo aperto consentirà di far girare sulla console anche giochi di altre piattaforme. Inoltre, lo stesso sistema operativo potrebbe prestarsi a mille usi differenti, potendo già pensare ad emulatori vari.

E’ chiaro, inoltre, che la nuova console potrà fungere anche da vero e proprio centro multimediale, trasformando la TV del salotto in un vero e proprio hub per la trasmissione di foto e video. Insomma, una console aperta, che sulla carta potrebbe davvero prestarsi a mille utilizzi differenti, e che potrebbe anche creare qualche fastidio alla già citata Shield.

ataribox

È ufficiale che sfrutterà un processore ad hoc AMD e grafica Radeon, ma le altre caratteristiche tecniche della console non sono state ancora svelate: in ogni caso è possibile scommettere su un hardware da PC medio gamma, ottimizzato per un utilizzo in abbinamento alla TV. Per quanto riguarda il prezzo circolano indicazioni comprese tra 250-300 dollari.

Sul sito ufficiale allestito da Atari è possibile registrare la propria mail, così da avere la certezza di essere avvisati non appena la console sarà disponibile sul mercato, o comunque quando maggiori maggiori informazioni su caratteristiche, prezzo e uscita, saranno disponibili. Sembra che per il il lancio verrà lanciata una campagna di raccolta fondi su Indiegogo, mentre l’arrivo è previsto per la primavera del 2018