Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Macity - Apple » Mondo iOS » iPhone » In Cina iPhone 6s non tira, Apple scende nella quota smartphone

In Cina iPhone 6s non tira, Apple scende nella quota smartphone

Il primato che Apple ottiene in molte parti del mondo sembra invece lontano in Cina, dove rispetto allo scorso 2015 lo smartphone della Mela ha perso due posizioni nella quota di mercato del paese, scendendo dalla terza alla quinta piazza. Lo sostiene l’ultimo rapporto diffuso da Strategy Analitics, che evidenzia spedizioni in calo da 9.7 a 7.3 milioni di unità, a causa di uno scarso interesse manifestato per iPhone 6s.

Dallo stesso studio, infatti, emerge che la quota di mercato complessiva della società è scesa dal 9,2 per cento nel trimestre dell’anno scorso, al 6,7 per cento attualmente. Precedono Apple in questa classifica stilata dalla società di ricerca, Huawei, OPPO, Vivo e Xiaomi, accreditati nella regione come smartphone con un miglior rapporto qualità prezzo, che hanno una maggiore penetrazione in tutti i canali dei rivenditori. Si tratta di brand in costante crescita nella regione, non solo a scapito di Apple, ma anche di Xiaomi, che nell’ultimo anno è calato leggermente, rimanendo comunque sopra la società della Mela.

Va anche detto che in Cina non c’è alcuna traccia nella top cinque di Samsung che è il principale produttore mondiale di smartphone e che un tempo, prima della grande ondata di telefoni cinesi. È la prova che il mercato del paese asiatico è profondamente influenzato da dinamiche locali, che anche Apple sta pagando massicciamente.

17735-15498-iphonechart-l

Ad ogni modo, si tratta di dati che Apple dovrà tenere sotto controllo, dato che quello cinese si dimostra essere un mercato in continua crescita, con le spedizioni di smartphone che sono scresciute del 3,7 per cento rispetto allo scorso anno. Nell’ultimo rapporto finanziario relativo ai risultati trimestrali, Apple ha dichiarato entrate provenienti dal mercato cinese per 8,85 miliardi di dollari, con una dimininuzione del ben 22% rispetto allo stesso trimestre dello scorso anno. Il dato, oltre alle minori vendite di iPhone, è dato anche dal deprezzamento dello yuan cinese nei confronti del dollaro.

Con l’arrivo di iPhone 7 le cose potrebbero essere destinate a non cambiare poi troppo, considerato che il prossimo smartphone della Mela è accreditato del medesimo design, con modifiche che tutto sommato non ne stravolgeranno il volto complessivo.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Confronto iPhone 15 contro iPhone 14, quale scegliere

iPhone 15 da 256 GB al minimo storico, solo 899€

Si allarga lo sconto su iPhone 15. Sono in promozione i modelli 256 Gb che scendono sotto i 900 €. Sconto del 19% sul prezzo Apple

Ultimi articoli

Pubblicità