Comportamento all’accensione, così le luci Philips Hue diventano ancora più Smart

Il sistema Philips Hue è ancora più smart: ora si personalizza la modalità predefinita all’accensione o si attiva la “memoria” per ripristinare le personalizzazioni più recenti

Comportamento all’accensione, così Philips Hue diventa ancora più Smart

Il sistema Philips Hue è ancora più intelligente grazie all’ultimo aggiornamento dell’applicazione di controllo; se eravati delusi dal fatto che quando spegnevate l’alimentazione delle lampade queste perdessero l’ultimo stato ora potrete ricredervi: è stato infatti incluso un sistema di “memoria” che consente alle lampadine di ripristinare l’ultima modalità utilizzata oppure attivare specifiche impostazioni all’avvio.

Questa nuova opzione si trova all’interno del menù impostazioni sotto la voce “Comportamento all’accensione”. E’ ovviamente necessario che le lampadine siano aggiornate, altrimenti nel momento in cui si proverà a far funzionare il sistema, l’app restituirà il messaggio “Non supportato”.

Sono sostanzialmente due le opzioni a disposizione: la prima, denominata “Predefinito”, permette di impostare temperatura colore e luminosità che ciascuna lampadina deve avere all’accensione mentre la seconda, denominata “Ripristino”, per l’appunto memorizzerà i valori di entrambi i parametri per poi ripristinarli alla successiva accensione. Questo sistema è utile soprattutto in caso di interruzione di corrente (e pure se avete un interruttore normale a monte della lampada), evitandone così il reset (di norma le luci vengono accese nuovamente con luce bianca alla massima luminosità) e la necessaria riprogrammazione.

Comportamento all’accensione, così Philips Hue diventa ancora più Smart

Questa nuova opzione può essere personalizzata per ogni singola lampadina installata in casa, oppure si possono creare settaggi che unificano il comportamento delle Philips Hue installate nelle varie stanze o contemporaneamente in tutta la casa. Per funzionare, dicevamo, è necessario aggiornare l’app (iOS e Android) all’ultima versione così come installare il più recente firmware sulle lampadine.

Inoltre, precisiamo che questa opzione non è disponibile con Philips Hue Bridge di prima generazione, mentre si potrà utilizzare con la seconda generazione (quello attualmente in commercio) e non funzionerà con lampadine di terze parti (come le Ikea Tradfri e le Osram) in quanto riguarda – strettamente – soltanto l’ecosistema Hue.