fbpx
Home Macity iOS - Sistema operativo Con iOS 14 gli sviluppatori possono usare il chip U1 di iPhone

Con iOS 14 gli sviluppatori possono usare il chip U1 di iPhone

Finora lo ha usato solo Apple, ma con iOS 14 Cupertino annuncia dalla WWDC 2020 che il chip U1 per il posizionamento preciso a breve distanza potrà essere sfruttato anche dagli sviluppatori terze parti all’interno delle proprie app.

Apple ha integrato negli iPhone più recenti il chip U1 con tecnologia Ultra Wide band per il riconoscimento spaziale, permettendo ad iPhone 11 di determinare precisamente la propria posizione rispetto ad altri dispositivi Apple che ne sono dotati. È una sorta di GPS, ma a misura “di salotto” che semplifica, ad esempio la condivisione di un file con altre persone via AirDrop: basta puntare il proprio iPhone verso quello di un amico e vedere quest’ultimo in cima alla lista.

Con la presentazione di iOS 14 alla conferenza per sviluppatori WWDC 2020, Apple ha svelato la prossima generazione di chiavi digitali basate sulla tecnologia Ultra Wideband per la percezione spaziale supportata grazie al chip U1: gli utenti potranno aprire e sbloccare i futuri modelli di automobile senza togliere iPhone dalla tasca o dalla borsa. Apple ha fatto sapere che anche gli sviluppatori di terze parti con iOS 14 potranno sfruttare il chip U1 grazie a un nuovo framework denominato “Nearby Interaction”.

iPhone, con iOS 14 gli sviluppatori potranno sfruttare il chip U1 di Apple

“Usate NearbyInteraction (NI) nella vostra app per ottenere la posizione degli iPhone vicini usando il chip U1 di iPhone 11 o seguenti. Per partecipare all’interazione, i dispositivi in prossimità fisica eseguono una app e consentono la condivisione della loro posizione e l’uso di un token che identifica in modo univoco i loro dispositivi”, spiega Apple nella documentazione ufficiale sul sito dedicato agli sviluppatori.

Tra gli esempi indicati da Apple per il possibile utilizzo di questa tecnologia: applicazioni di Realtà Aumentata, app per taxi o ridesharing per consentire ad autista e passeggero di interagire al volo, giochi che tengono conto della posizione di due o più utenti.

Giacché è possibile gestire in modo molto preciso la posizione, l’utente dovrà approvare caso per caso, app per app, l’utilizzo della localizzazione ma per ogni sessione sono previste funzionalità di randomizzazione che consentono di predisporre automaticamente l’anonimato.

Per tutte le altre notizie di approfondimento sull’edizione 2020 della WorldWide Developer Conference potete dare uno sguardo all’interno di questa sezione del nostro sito web. L’articolo riepilogativo delle novità principali della WWDC 2020 è invece qui.

Offerte Speciali

Airpods Pro scontati di ben 80 euro: su Yeppon a soli 199 euro

Sconti nel carrello per AirPods: tutti i modelli al minimo prezzo

Su Amazon gli AirPods scendono tutti al prezzo minimo. Sconto nel carrello per tutti i modelli con la possibilità anche di spendere solo 122 euro
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,664FansMi piace
94,032FollowerSegui