Dal Ministero per l’istruzione 20 milioni di euro per una scuola più innovativa

Il ministro dell’Istruzione Marco Bussetti ha firmato il 12 agosto 2019 il decreto che rende ufficiale lo stanziamento per realizzare ambienti di didattica innovativa

Un team di esperti per portare l’innovazione a scuola”, la promessa su Facebook del ministro dell’Istruzione

20 milioni di euro: è questa la cifra destinata dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca per una scuola più innovativa. Il ministro dell’Istruzione Marco Bussetti ha firmato il 12 agosto 2019 il decreto che rende ufficiale lo stanziamento per realizzare o migliorare ambienti di apprendimento e di didattica innovativa. Il contributo sarà destinato a 1006 istituti: circa 20mila euro per ogni scuola beneficiaria. 

“Con questa misura – ha dichiarato il Ministro Bussetti  – diamo un forte impulso per diffondere nella scuola un nuovo modo di concepire l’aula, attrezzandola con arredi e dispositivi che favoriscano metodologie didattiche innovative”. 

Con un post su Facebook il ministro dell’istruzione Marco Bussetti aveva dichiarato nell’ottobre 2018 di avere intenzione di incrementare il Piano scuola digitale e questo è un passo in quella direzione.scuola

Un contributo che offre a ogni scuola beneficiaria la possibilità di realizzare un’aula attrezzata o di acquistare, ad uso degli alunni, una quarantina di iPad. Un contributo che, per quanto non rivoluzionario, ma offre agli istituti che lo riceveranno l’opportunità di migliorare la propria dotazione di supporti hi-tech per l’apprendimento e la didattica che passa dal digitale. 

Dal Ministero per l’istruzione 20 milioni di euro per una scuola più innovativa

“A dicembre scorso abbiamo stanziato i primi 22 milioni per la realizzazione di nuovi ambienti di apprendimento in oltre mille scuole italiane – ricorda Bussetti -. Le richieste di finanziamento pervenute a seguito di avviso pubblico sono state tante e, per questo, ho assunto l’impegno di trovare ulteriori risorse. Diamo così la possibilità ad altri mille istituti di dotarsi di ambienti laboratoriali con tecnologie innovative per l’utilizzo della realtà virtuale, della robotica educativa, del pensiero computazionale, della stampa 3d”.

Le notizie sull’istruzione che incontra la tecnologia si possono trovare in questa sezione di Macitynet.