Ecco come Amazon Alexa potrebbe presto rispondere a domande complesse

Alexa di Amazon potrebbe presto diventare molto più intelligente, riuscendo a rispondere a domande ancor più complesse. Ecco come.

PC usati come speaker con Alexa grazie al nuovo Windows 10

Il team Amazon di Alexa sta sviluppando nuove funzionalità per l’assistente virtuale in grado di migliorare notevolmente la sua capacità di rispondere a domande più complesse e difficili. E’ il team leader Abdalghani Abujabal ad esporre nel dettaglio il nuovo metodo, che combina la ricerca testuale con quella grafica, due metodi che fino ad oggi sono stati impiegati in modo solo alternativo.

Abujabal suggerisce il seguente scenario: Chiedete ad Alexa “Quali film di Nolan hanno vinto un Oscar, ma non un Golden Globe?” Per rispondere a questa domanda è, anzitutto, necessario identificate il “Nolan” a cui si fa riferimento, capire quali film abbia diretto e quindi fare un riferimento incrociato su quelli che hanno vinto un Oscar (tabella A), quelli che hanno vinto un Golden Globen (tabella B), in modo tale da individuare i film che sono presenti nella lista A, ma non nella lista B.

Alexa vuole trasformare in citofoni intercom i dispositivi in casa

Il sistema ideato da Amazon è in realtà relativamente semplice nel suo funzionamento, o meglio, combina due metodi relativamente semplici. Il primo è quello di una ricerca basilare sul web, che essenzialmente scansiona semplicemente internet per ottenere i risultati. Oltre a quel set di dati, l’approccio di Alexa sarà anche quello di ricercare indizi nella struttura delle frasi, per contrassegnare e ponderare frasi significative all’interno del testo principale.

Con un po’ di ponderazione finale e il giusto riordino dei dati, l’algoritmo restituisce correttamente “Inception” come risposta. Questo sistema, ha scoperto il team di Amazon, risulta poter battere altri tipi di sistemi all’avanguardia, basati però soltanto su una ricerca testuale, o solo con la costruzione di un grafico: il mix tra i due sistemi, invece, riesce a restituire risposte in modo più preciso.

Non è tutto. Il team, ancora, crede di poter modificare l’approccio Alexa in modo da risultare ancor migliore: presto gli altoparlanti smart potrebbero risultare ancor più intelligenti, e chissà che un giorno, addirittura, potrebbero anche fornire un valido aiuto a tutti i giocatori di Trivial Pursuit.

Se avete un altoparlante Amazon in casa, e non desiderate che le vostre conversazioni vengano ascoltate da terzi, allora dovete assolutamente leggere questo articolo.