Il nuovo chip mobile di Samsung supporta video 8K

Samsung presenta il nuovo chip per smartphone Exynos 9820, il primo del colosso con unità neurale dedicata (NPU), e processo produttivo a 8 nanometri. con ogni probabilità sarà impiegato per Galaxy S10 e forse anche per lo smartphone pieghevole Samsung

Il nuovo chip mobile di Samsung supporta video 8K

Samsung ha presentato il suo nuovo chip per smartphone Exynos 9820 che con ogni probabilità sarà il punto di riferimento per tutte le nuove generazioni di smartphone top Galaxy. È primo chip del colosso sud coreano dotato di unità neurale dedicata (NPU), ed è il primo a beneficiare del processo produttivo a 8 nanometri.

Il nuovo processore porta un 15 per cento di miglioramento nelle prestazioni multi-core, ed un incremento del 40 per cento di efficienza rispetto al chip nel Galaxy S9. Oltre al miglioramento delle prestazioni, Exynos 9820 offrirà la capacità di registrare video 8K, oltre a supportare memorie UFS 3.0, in grado così di offrire un caricamento delle app e dei file molto più veloce.

Il processore utilizza anche un modem migliore, capace di raggiungere velocità di 2Gbps in download, rispetto a 1,2 Gbps del modem di generazione precedente. Tuttavia, il modem non è ancora pronto al supporto 5G.

E’ facile pensare che il prossimo Galaxy F pieghevole, e il Galaxy S10 probabilmente, utilizzeranno questo chip, e dunque non saranno pronti al supporto 5G. E’ possibile che successivamente Samsung rilasci un chip Qualcomm con prestazioni paragonabili, e supporto 5G.

Il nuovo chip mobile di Samsung supporta video 8K

Samsung è stranamente una dell’ultime big ad aderire al circuito di produttori che inseriscono un chip neurale all’interno di smartphone, dopo la tendenza avviata da Huawei e Apple. Grazie al chip NPU lo smartphone sarà in grado di riconoscere scene e gli oggetti visti con l’obiettivo della fotocamera, oltre ad aiutare le app di Realtà Aumentata e quelle di Realtà Virtuale.

La società rivela che la produzione industriale del nuovo chip inizierà entro la fine di quest’anno; ciò significa, con tutta probabilità, che verrà impiegato all’interno di Galaxy S10, oltre che nello smartphone pieghevole.