Per i giochi Apple TV il supporto a Siri Remote non è più obbligatorio

Ora per gli sviluppatori non è più obbligatorio includere il supporto al telecomando Siri Remote per i giochi Apple TV. Cupertino cambia ancora idea con pro e contro per utenti e giocatori

apple tv 4 1200
[banner]…[/banner]

In occasione della WWDC 2016 Apple ha rimosso l’obbligo per gli sviluppatori di includere il supporto per il telecomando Siri Remote nei giochi Apple TV. Fino a oggi infatti questa clausola ha permesso agli utenti di scaricare un nuovo gioco Apple TV e di avere la certezza di poterlo utilizzare direttamente con Siri Remote incluso con il set top box o in alternativa con un joypad opzionale MFi.

Apple tv jailbreak
Questo vantaggio per la maggior parte degli utenti però poteva essere un problema per gli appassionati di gaming: secondo alcuni infatti obbligando gli sviluppatori a supportare Siri Remote nei giochi Apple TV di fatto escludeva la conversione o creazione di titoli più complessi. Questo perché Siri Remote, piuttosto comodo per usare le funzioni di Apple TV e decisamente migliorato rispetto al telecomando in dotazione con le Apple TV precedenti, è concepito per lo più per navigare nell’interfaccia del set top box e al massimo per gestire giochi casual non molto complessi, per brevi sessioni occasionali.

Per i giocatori che fanno un po’ più sul serio i limiti del telecomando Siri Remote risultano presto piuttosto evidenti, con poca precisione per esempio negli sparatutto, scarsa velocità dei comandi e un fattore di forma non indicato per partite lunghe. Però con l’eliminazione dell’obbligo di supportare Siri Remote nei giochi Apple TV potrebbe presentarsi un altro problema: una volta scaricata una nuova app gli utenti che non possiedono un controller Bluetooth MFi rischiano di non poter utilizzare il gioco.

giochi Apple TV