Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Android World » Google, arrivano Nexus S, Gingerbread, Chrome Web Store e Chrome OS

Google, arrivano Nexus S, Gingerbread, Chrome Web Store e Chrome OS

Pubblicità

L’inizio di questa settimana ha visto Google mostrare i muscoli, alzano il velo su tutti i prodotti di punta delle grande G che gli utenti stavano attendendo.

Android

Lunedì si parte con la presentazione della nuova versione del sistema operativo Android, la 2.3 denominata Gingerbread, e del Nexus S.
Quando Eric Schmidt tempo fa disse che non ci sarebbe stato un Nexus Two, aveva ragione: il nuovo portabandiera di Android di chiama Nexus S. Sviluppato questa volta da Samsung, l’azienda coreana ha deciso di utilizzare la lettera S (come nel Galaxy S, uno dei più venduti terminali Android) perchè “non gradisce essere la numero due”.

Il cellulare ricalca le caratteristiche del Galaxy, seppur totalmente Google Experience, privo quindi di interfaccia personalizzata. Fra le nuove specifiche più di rilievo, schermo Super AMOLED da 4 pollici, fotocamera posteriore da 5 megapixel e frontale VGA, sensore giroscopico e memoria interna da 16GB (purtroppo non espandibile tramite Micro-SD Card). Il cellulare di Samsung avrà Android 2.3 pre-installato.

Non si tratta di un update particolarmente consistente rispetto al precedente Froyo, ma spiccano alcune interessanti novità, come un’interfaccia rifinta, una nuova e migliore tastiera virtuale con supporto al multitouch, la compatibilità con la videochiamata, la tecnologia NFC per la trasmissione dati e la compatibilità diretta con sistemi VoIP/SIP.

Il Nexus S sarà in vendita a partire dal prossimo 16 Dicembre in USA e il 20 in UK, non solo online ma anche tramite alcune catene di distribuzione, come BestBuy e Carphone Warehouse. Per il resto del mondo non si sa ancora nulla.

Chrome

Si continua martedì con la presentazione di Chrome OS, cui fanno da contorno la nuova versione del browser Chrome e il lancio del Chrome Web Store. Quest’ultimo, già disponibile per tutti ma sfruttabile solo negli Stati Uniti per applicazioni a pagamento, identifica la strategia di Mountain View: tutto online.

Chrome non è altro che il cuore del sistema operativo Chrome OS, le cui applicazioni sono web app acquisibili tramite lo store appena lanciato. La peculiarità del sistema operativo di Google è la connettività, base della filosofia di Chrome OS: i computer sono pensati per essere sempre connessi, facenti sempre riferimento alla nuvola, che si occupa di immagazzinare tutti i dati.

Quindi niente disco fisso, nè lettore ottico: tutto è online, dalla posta (Gmail) ai documenti (Gdocs), fino ai giochi e alle applicazioni per la comunicazione. Tramite il proprio Google Account si accede ai dati da ogni dove, basta utilizzare Chrome, che può fungere da browser e da sistema operativo a seconda dei casi.

La strategia di Google punta all’innovazione e alla rivoluzione del concetto di notebook, avendo comunque come target iniziale ovviamente gli utenti che sfruttano il proprio computer per obiettivi di navigazione, non certo gli utenti professionisti che non potrebbero fare a meno di programmi a se stanti installati su un computer. I primi notebook distribuiti con Chrome OS installato saranno ufficialmente sul mercato a partire dalla metà del 2011, avranno connessione Wi-Fi e 3G inclusa; per quest’ultima – negli USA – il supporto arriverà da Verizon, con un bundle dati dedicato.

Google ha però lanciato un programma pilota per testare il prodotto prima della release ufficiale: ci si può applicare per partecipare e ricevere il Cr-48, un notebook da 12.1 pollici, privo di brand, senza disco nè lettore ottico e con tastiera adattata al OS di Google, che verrà usato come hardware di beta testing. Il programma è per ora disponibile solo per i residenti USA ma verrà presto esteso anche al resto del mondo.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Raro sconto Apple Studio Display, solo 1599€

Su Amazon comprate al minimo storico gli Apple Studio Display con vetro standard e inclunazione variabile. Solo 1599 € invece di 1799
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità