fbpx
Home Hi-Tech Android World Google Stadia uccide le console con lo streaming dei giochi

Google Stadia uccide le console con lo streaming dei giochi

Prima o poi doveva accadere. Google lancia il guanto di sfida ai colossi del settore, Sony, Microsoft e Nintendo in primis. Google Stadia sarà la nuova concezione di gaming, non ancorata ai dischi fisici o alle console tradizionali. Si tratta della nuova piattaforma di Big G, simile a Netflix, ma rivolta ai videogiochi.

La piattaforma di gioco sarà lanciata inizialmente negli Stati Uniti, in Canada, e nel Regno Unito, poi arriverà in Europa entro 2019. L’azienda ha promesso maggiori dettagli durante la prossima estate, con tanto di titolo disponibili al lancio.

Più di 100 sviluppatori lavorano a progetti collegati, con Id Software che ha già mostrato una demo del suo Doom Eternal, che sarà disponibile sulla piattaforma. Stadia avrà anche un proprio team di sviluppo in-house, diretto da Jade Raymond, ex veterana di Electronic Arts, Sony e prima ancora di Ubisoft che ha contribuito a creare il franchise Assassin’s Creed.

Google Stadia: addio console, ecco il futuro dei videogiochi

Durante il gameplay e la presentazione dell’interfaccia, Google ha mostrato un pulsante “Play Now” incorporato all’interno di un video di YouTube, grazie al quale gli utenti potranno accedere quasi istantaneamente a un videogioco direttamente dal video. I giochi potranno condividersi tramite semplice link: un solo tap basterà per accedere al gioco.

Il passaggio dal video su YouTube al gioco vero e proprio è quasi immediato perché non c’è nulla da scaricare né da installare: su Stadia i videogiochi vengono eseguiti nei server cloud di Google e trasmessi in streaming al dispositivo usato dall’utente.

Stadia permetterà agli utenti di giocare su desktop, laptop, TV, tablet e smartphone. Per la TV, Stadia si appoggerà a un Chromecast HDMI, e a un controller Bluetooth collegato. I giochi in streaming di Stadia funzioneranno anche all’interno del browser Chrome, quindi potenzialmente su qualsiasi computer e dispositivo su cui funziona il browser di Google. Naturalmente Stadia funzionerà anche sugli smartphone Pixel di Google.Google Stadia: addio console, ecco il futuro dei videogiochi

Non solo la piattaforma funzionerà con controller esistenti, ma Google rilascerà un suo joypad prime parti. Il controller si connette tramite Wi-Fi e disporrà anche di un tasto dedicato per la condivisione sui social media, e godrà anche di un pulsante per l’Assistente di Google, che avrà la funzione di aprire video a schermo per aiutare i giocatori con parti difficili sul gioco in esecuzione. Stadia offrirà anche un servizio streaming che consentirà agli utenti di diventare spettatori per guardare livestream di un altro giocatore.

Stadia utilizzerà data center della società, che permetteranno lo streaming dei videogiochi in 4K con HDR fino a 60 fps e, in futuro, Google promette il supporto a risoluzioni 8K fino a 120 fps. Per aiutare con il rendering, Google ha collaborato con AMD per costruire una GPU personalizzata che offre più di 10 teraflop di potenza, superiore a Xbox One X e PlayStation 4 Pro.
Google Stadia uccide le console con lo streaming dei giochiCon Google Stadia sembra arrivare così la fine delle console per videogiochi così come le abbiamo conosciute fino a oggi. Niente più CD, DVD e Blu-ray, niente più costoso hardware dedicato né specifiche tecniche che invecchiano rapidamente come nei giochi per computer.

Non servirà installare né scaricare nulla e nemmeno assicurarsi di avere la macchina giusta e l’ultimo aggiornamento software o del gioco: tutto funzionerà subito permettendo agli utenti di giocare a qualsiasi videogioco su qualsiasi tipo di dispositivo, inclusi computer portatili, tablet e smartphone.
Google Stadia uccide le console con lo streaming dei giochiRimane l’incognita del collegamento a Internet: per funzionare al top servirà una buona connessione non solo in termini di velocità assoluta in updload e download, ma anche nei tempi di risposta e ping, specifiche che in Italia (ma non solo) possono preoccupare se non escludere numerosi utenti.

Infine Stadia rischia di rubare la scena alle novità in arrivo nel keynote Apple 25 marzo. Non si tratta di film e serie TV ma il settore è quello dell’intrattenimento e dei servizi in streaming in abbonamento.

Cupertino punta a innovare e migliorare dove Netflix e altri hanno creato nuovi modelli di business, Google Stadia punta a rivoluzionare il settore delle console fisiche come lo conosciamo da decenni. La differenza tra successo e rivoluzione potrebbe dipendere non solo dalla qualità di piattaforma e servizio, ma anche dell’infrastruttura di rete e dalla sua disponibilità geografica.

Offerte Speciali

PowerBeats Pro con sconto nel carrello su Amazon:

PowerBeats Pro con sconto nel carrello su Amazon: 186 euro

Su Amazon continua lo sconto sui PowerBeats Pro. Prezzo interessante per le versioni nero e blu.
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,420FansMi piace
95,275FollowerSegui