Home Hi-Tech Android World Guy Kawasaki, ex dipendente Apple ed Apple Evangelist: «Android è meglio»

Guy Kawasaki, ex dipendente Apple ed Apple Evangelist: «Android è meglio»

I lettori meno giovani ricorderanno sicuramente al figura di Guy Kawasaki, prima dipendente Apple, occupatosi del marketing per il lancio dell’originale Macintosh, poi Apple Fellow e soprattutto “Apple Evagelist”, l’epiteto con cui si indicano le persone che vogliono “evangelizzare” la parola di Steve Jobs, o comunque illustrare al resto del mondo i vantaggi della Mela.

Giunge quindi come un fulmine a ciel sereno la notizia della “conversione” di Kawasaki: da circa un anno l’ex Apple avrebbe abbandonato la sua vena evangelizzante, almeno non nei confronti di Apple, ma dedita ora nei confronti di Android, cui Kawasaki è passato su consiglio di Wozniak, altra personalità Apple favorevole al robottino verde.

Le male lingue vedono la mossa di Kawasaki interessata, avendo ultimamente collaborato con Samsung e avendo ricevuto visibilità da quest’ultima per il suo libro What The Plus!: Google+ for the Rest of Us. Kawasaki però ha le idee chiare e spiega a ReadWrite perché ormai, da un anno, non usa più dispositivi mobili Apple ma solo Android:

Mi sono innamorato di Android con gli smartphone, e poi ho avuto un Nexus 7 e iniziato a utilizzare Android pure sui tablet. Per me la grande ironia è che lo slogan di Apple era `Think Different’, ‘Pensa differente’, ma oggi se si pensa differente si guarda ad Android.

Kawasaki polemizza anche nei confronti del nuovo connettore Lightning:

Un’altra cosa che mi piace di Android è che non hanno uno stupido cavo proprietario. Posso andare in qualsiasi reception dell’hotel e se ho dimenticato il mio cavo hanno sempre un micro-USB in giro. Posso utilizzare sul mio Nexus 7 lo stesso cavo del mio Samsung Galaxy S3. Che concetto! Un cavo standard.

Kawasaki ne ha anche per iPad mini, per il quale ritiene non ci sia alcuna ragione sufficientemente interessante per passare da un Nexus 7 al nuovo tablet da oltre 7 pollici della Mela. Allo stesso modo Apple è arrivata in ritardo anche sull’uso delle reti LTE ed oggi, non c’è iPhone 5 che tenga: “non cambierò perché penso che Android sia meglio”.

Offerte Speciali

Apple Watch 6 Cellular 44mm al minimo storico: solo 449 euro

Apple Watch 6 al prezzo del Prime Day: risparmiate fino al 16%

Apple Apple Watch 6 Cellular scende al prezzo più basso, pari a quello del Prime Day. Ribasso fino al 16%
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,767FansMi piace
90,960FollowerSegui