Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Hardware e Periferiche » HP blocca cartucce non originali in alcune stampanti

HP blocca cartucce non originali in alcune stampanti

Alcuni utenti di stampanti HP sono arrabbiati con il produttore che continua a proporre aggiornamenti firmware con integrati meccanismi che verificano l’autenticità delle cartucce, bloccando le cartucce di inchiostro compatibili di terze parti, quindi non originali.

HP in passato ha dovuto affrontare azioni legali per lo stesso comportamento, inclusa una multa anche in Italia, ma ancora una volta sembra non preoccuparsi delle conseguenze. Un nuovo problema dello stesso tipo, scrive ArsTechica, si verifica con una funzionalità denominata “sicurezza dinamica”.

Il produttore spiega: “Le stampanti HP sono progettate per funzionare con le cartucce di inchiostro e toner HP originali”, e che le sue stampanti utilizzano un processo di autenticazione delle cartucce. In alcune stampanti HP, questo processo di autenticazione comprende misure di sicurezza dinamiche. La sicurezza dinamica si basa sulla capacità della stampante di comunicare con i chip di sicurezza o i circuiti elettronici delle cartucce.Hp impedisce via firmware l’uso di cartucce di terze parti con alcune sue stampanti

 

“Le stampanti dotate di sicurezza dinamica sono progettate per funzionare solo con cartucce che dispongono di chip o circuiti elettronici HP nuovi o riutilizzati. Le stampanti utilizzano misure di sicurezza dinamiche per bloccare le cartucce che utilizzano chip non HP o modificati oppure circuiti elettronici non HP”.

HP continua in pratica a usare tecnologie di protezione dei diritti digitali DRM per scoraggiare gli utenti delle sue stampanti dall’uso di toner e cartucce compatibili. Anziché indicare semplicemente la presenza di una cartuccia compatibile, o di un messaggio per indicare la presenza di una cartuccia o toner “non in grado di garantire la stessa qualità dell’originale”, HP adesso blocca del tutto alcune stampanti, rendendo impossibile stampare senza cartucce/toner originali.

Non conosciamo l’elenco completo dei dispositivi che presenta questo problema; tra le stampanti HP segnalate come bloccate dall’uso di cartucce compatibili, ci sono le OfficeJet 7740 e le OfficeJet Pro 6970. Nei software di gestione della stampante spesso le funzionalità di aggiornamento firmware sono attive per default e l’utente non è cosciente di ciò che avviene a sua insaputa dopo gli aggiornamenti.

HP di ricasca, firmware blocca cartucce di terze parti

Il produttore in un documento che dovrebbe fare chiarezza, spiega: “Gli aggiornamenti del firmware pubblicati periodicamente su Internet manterranno l’efficienza delle misure di sicurezza dinamiche. Gli aggiornamenti possono migliorare, ottimizzare o estendere le funzionalità̀ e le funzioni della stampante, proteggere il computer da minacce alla sicurezza e hanno altri scopi»

Ma proseguendo si scopre «Tuttavia, questi aggiornamenti possono impedire l’utilizzo di cartucce che dispongono di un chip non HP o modificato o di un circuito non HP nella stampante, comprese le cartucce che oggi funzionano. La maggior parte delle stampanti HP può̀ essere configurata per ricevere gli aggiornamenti automaticamente o con una notifica che consente di scegliere se eseguire o meno l’aggiornamento. Per configurare le impostazioni di aggiornamento del firmware online, consultare la guida o il manuale per l’utente per la stampante in uso”.

A gennaio di quest’anno la nostra Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM) ha invitato con una moral suasion Epson e Lexmark a informare i consumatori se le proprie stampanti funzionano con cartucce di inchiostro- toner non originali o se richiedono – attraverso strumenti digitali (software) – l’utilizzo esclusivo di cartucce originali.

Tutti gli articoli di macitynet che parlano di Hardware e Periferiche sono disponibili ai rispettivi collegamenti.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

I nuovi Beats Studio + per la prima volta in sconto, solo 164,99€

Oggi comprate i Beats Studio + al minimo storico, solo 149,99€

Su Amazon vanno in sconto al minimo storico, gli auricolari Beats Studio +. Sono i perfetti concorrenti, più ergonomici e con soppressione del rumore, degli Airpods 3 e costano oggi solo 149,99€, il prezzo più basso che hanno mai avuto

Ultimi articoli

Pubblicità