iPod che si incendiano, Apple dà  la colpa alle batterie

La colpa degli iPod che si surriscaldano è di alcune batterie difettose. L’ammissione e la spiegazione alle segnalazioni giunte dal Giappone di cui Macity ha parlato nelle scorse ore secondo le quali alcuni player di precedente generazione si sono surriscaldati fino a prendere fuoco, arriva direttamente da Apple.

Secondo Cupertino “in rari casi” è accaduto che alcuni iPod nano venduti tra il 2005 e il dicembre del 2006, in pratica i primi modelli di iPod nano con memoria flash, si sono surriscaldati fino a presentare deformazioni del case. La causa è di batterie che presentano problemi costruttivi. Secondo Apple il bug sarebbe di proporzioni limitatissime (sono giunte segnalazioni per un totale dello 0,001% degli iPod venduti) e circoscritto a batterie che sono state fornite da un solo produttore.

La vicenda è venuta alla luce, come scritto da Macity, grazie ad una segnalazione del ministero del commercio Giapponese che ha preso in esame due incidenti avvenuti nei pressi di Tokyo. Un precedente iPod difettoso era stato individuato la scorsa primavera. Nessun danno a persone o cose sarebbe stato registrato.

Chi, in qualunque parte del mondo, avesse riscontrato lo stesso bug nello stesso modello di iPod è invitato da Apple a presentarsi presso un centro assistenza dove otterrà  una riparazione in garanzia.

Offerte Speciali

Come acquistare MacBook Air M1 a rate su Amazon con carte ricaricabili

Mac Book Air M1 a solo 888 €, mai così scontato

Il MacBook Air M1 nella versione da 256 GB non è mai stato così scontato come oggi: lo pagate solo 888 €, risparmiando 341 €
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità