fbpx
Home Hi-Tech Hardware e Periferiche IBM e Google, con OpenPOWER la sfida ai server Intel

IBM e Google, con OpenPOWER la sfida ai server Intel

Il progetto di Google e IBM per lanciare una sfida ad Intel è pronto: OpenPOWER Foundation, una comunità di sviluppo aperta, ha presentato all’Open Innovation Summit il suo primo system design e diverse innovazioni basate su POWER8.

Creata da Google, IBM, Mellanox Technologies, NVIDIA e Tyan, la Fondazione mette a disposizione l’hardware e il software POWER per lo sviluppo di standard aperti e dà la concessione in licenza della proprietà intellettuale di POWER ad altri produttori.

Durante il summit, OpenPOWER Foundation ha presentato i primi dettagli relativi ai server white box tra cui un design di sviluppo e riferimento di Tyan e un firmware e sistema operativo sviluppato da IBM, Google e Canonical. Obiettivo dello stack software OpenPOWER presente nel design di questa white box è quello di facilitare l’implementazione nelle installazioni ibride. IBM ha dichiarato che installerà sistemi che sfruttano questo stack hardware e software OpenPOWER in SoftLayer nel corso dell’anno. Le informazioni sui progetti OpenPOWER sono reperibili sul nuovo sito web della Fondazione.

Secondo i risultati dei test di IBM, i Power Systems sono in grado di analizzare i dati a una velocità 50 volte superiore ai più recenti sistemi basati su x86. Alcune aziende avrebbero registrato una velocità di esecuzione delle query di analytics di 1000 volte superiore, riducendo i tempi di esecuzione da diverse ore a pochi secondi.

Sono entrati a far parte di OpenPOWER ventincinque membri tra cui Canonical, Samsung Electronics, Micron, Hitachi, Emulex, Fusion-IO, SK Hynix, Xilinx, Jülich Supercomputer Center, Università dello Stato dell’Oregon e molti altri da quando OpenPOWER è diventata un’organizzazione giuridica, lo scorso dicembre 2013.

OpenPowerese

[youtube id=”CxZ40cHs6tE” width=”620″ height=”360″]

Offerte Speciali

Black Friday: per il nuovo iPad comprate Logitech Crayon a prezzo minimo, solo 42,99 €

Su Amazon Logitech Crayon scende al prezzo più basso della sua storia. La vera e unica alternativa ad Apple Pencil vi costa solo 49,99 euro.