Home Hi-Tech Finanza e Mercato Il CEO di Disney spiega di avere lasciato Apple per conflitto di...

Il CEO di Disney spiega di avere lasciato Apple per conflitto di interessi

L’amministratore delegato di Walt Disney Co., Robert Iger, pochi giorni addietro si è dimesso dal Consiglio di Amministrazione di Apple. In un’intervista Iger ha spiegato che la partenza dal Board della Mela ha a che fare il sempre maggiore interesse di Apple per l’intrattenimento, elemento che mette il percorso due aziende in conflitto anziché convergere.

Iger ha parlato nel corso del programma “Mad Money” di CNBC ospitato da Jim Cramer, confermando ciò che già in molti avevano ipotizzato: la competizione dei servizi AppleTv+ e Disney+. Il lancio, da parte delle due aziende di due servizi in competizione tra loro non permetteva a Iger di restare nel board di Cupertino. “Il motivo per il quale sono uscito dal Consiglio man mano che si interessano di show televisivi e film, è perché è diventato sempre più chiaro che le nostre traiettorie anziché convergere erano in conflitto”, ha spiegato Iger. “Ho solo pensato che era la cosa giusta da fare”.

Parlando dello streaming, spiega che questo settore non è ancora uno dei campi di attività principali di Apple ma è importante per Disney. “Questa attività è ancora relativamente piccola per Apple ma rilevante per Disney”.

A Cupertino vacilla la poltrona di Bob Iger, CEO di Disney

Apple mira a competere con rivali come Netflix e Disney, con un’aggressiva politica dei prezzi necessaria anche per compensare il ridotto catalogo. Il servizio prevede ad ogni modo show originali come “The Morning Show’ con Reese Witherspoon e Jennifer Aniston e punta su oltre 1.4 miliardi di dispositivi della Mela in tutto il mondo.

Parlando dei suoi otto anni in Apple con Tim Cook, Iger riferisce che il CEO della Mela “ha fatto un grande lavoro”. “Non importa in quale direzione guardiate, concluderete che l’azienda è una delle più grandi al mondo”. Iger faceva parte del board della Mela dal 2012, aveva legame stretto con il fondatore di Apple, Steve Jobs, nato nel 2006 con la vendita di Pixar Animation Studios, di cui Jobs era presidente, alla Disney. Nel volume “The Ride of A Lifetime: Lessons Learned from 15 Years as CEO of the Walt Disney Company”, Iger afferma che se Steve Jobs fosse ancora in vita, Disney e Apple si sarebbero probabilmente fuse.

Offerte Speciali

Super sconto su MacBook Pro 13″ 16/512 GB: risparmio da oltre 400 euro

Su Amazon è in forte sconto il nuovo MacBook Pro 13" in versione 16 GB RAM / 512 GG HD SSD. Lo pagate oltre 400 euro meno del prezzo Apple.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,835FansMi piace
93,821FollowerSegui