Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Macity - Apple » iTunes, Music & Video » Il meglio di iTunes 2013: i 10 film da riscoprire

Il meglio di iTunes 2013: i 10 film da riscoprire

Pubblicità

Chiudiamo la nostra rassegna dei film notevoli di iTunes dell’anno 2013 con una decina di pellicole sottovalutate o  ignorate dal grande pubblico ma che meritano attenzione per il loro spessore. iTunes nella sua sezione dei film ha infatti anche il merito di offrire praticamente tutta la stagione cinematografica dando così sempre una seconda e anche una terza occasione per avvicinare opere che pochi hanno avuto la tentazione di vedere in sala. Anche in questa classifica non facciamo… una classifica, ma vi presentiamo la nostra selezione in ordine sparso.

IL LATO POSITIVO (D.  O. Russel)
ANNA KARENINAPat esce da un ospedale psichiatrico dopo otto mesi per aver picchiato a sangue l’uomo trovato in compagnia della moglie; cerca di riconquistarla con l’aiuto dei genitori, fin quando incontra una vicina alquanto bizzarra ed eccentrica. In bilico tra commedia e dramma la pellicola che ha premiato con un Oscar il giovane talento della Lawrence.

PERCHÈ VEDERLO? Due follie che s’incontrano in una perfetta alchimia resa vivida, tangibile da una coppia d’attori straordinari in ruoli coraggiosi ed originali. Non da meno, dopo anni di parti dimenticabili, lo strepitoso De Niro nei panni del padre del protagonista. Da collante l’equilibrata regia di O.Russell che non ha paura di scivoloni o squilibri dato il tema trattato, ma rilancia con maestria e mano sicura. Tra gare di ballo e scommesse di football la salvezza parla un linguaggio disturbato ma anche spontaneo e profondo. Sorpresa dell’anno.

IL LATO POSITIVO costa 7,99 euro (11,99 in HD 3,99 e 4,99 in affitto)


la regola del silenzioKILLER JOE (W. Friedkin)
Indebitandosi pericolosamente con i boss locali , giovanotto del Texas decide di assoldare un killer professionista per uccidere la madre e incassare la succosa polizza; non tutto però fila liscio come dovrebbe. Dal regista cult degli anni ‘70 Friedkin un ritorno in grande stile con una storia pulp con venature grottesche.

PERCHÈ VEDERLO? Noir torbido, feroce e nichilista che con stile potente ed asciutto sfrutta al meglio i luoghi fisici e le espressioni degli attori coinvolti, in primis il sottovalutato protagonista. Rappresentante della vecchia guardia hollywoodiana il regista riesce a citare il cinema pulp di Tarantino adattandolo ad uno sguardo classico, mai conciliante. Un’opera tagliente e cupa che conquista e sfida al contempo lo spettatore come i migliori film sanno fare. Per una serata inquieta, sarcastica, originale.

KILLER JOE costa 11,99 euro (16,99 in HD; 3,99 E 4,99 euro in affitto)


ZAMBEZIALA MIGLIORE OFFERTA (A. Dominik)
Due piccoli delinquenti svaligiano una bisca clandestina senza sapere di andare così a complicare i delicati equilibri di potere tra mafie locali; per rimettere tutto nel giusto corso viene assoldato uno specialista. Tratto da un romanzo di George V.Higgins, la seconda convincente prova del regista di “L’assassinio di Jesse James” sempre con il fidato Pitt.

PERCHÈ VEDERLO? Opera straniante e preziosa che si presenta come un mafia movie per poi virare da subito in una crime story con ampio repiro sociale e politico; merito dell’intelligente adattamento del regista che immerge i suoi protagonisti in un quadro economico fosco e decadente. Attori di valore nonchè visi espressivi come solo Liotta e il compianto Gandolfini sanno essere. Una ricerca formale curata e attenta ai minimi dettagli immerge la pellicola in un’atmosfera sulfurea, malsana come la crisi impietosa che colpisce duramente. Cult istantaneo.

LA MIGLIORE OFFERTA costa 7,99 euro (11099 in HD)


MAI STATI UNITIIL SOSPETTO (T. Vinterberg)
Giovane insegnante di un asilo danese con famiglia modello, viene improvvisamente scaraventato nell’inferno dell’infamia della pedofilia. Contro una comunità minata negli affetti più intimi, reagirà con fermezza proclamando la sua innocenza. Dal regista dello splendido “Festen”, una nuova e feroce incursione nelle dinamiche comunitarie di un’angoscia indicibile condivisa.

PERCHÈ VEDERLO? Caccia al mostro mossa da insinuazioni e sospetti superficiali trattati con sottigliezza acuta degna del maestro scandinavo Bergman. Un protagonista assoluto premiato a Cannes per l’immensa prova attoriale che rende credibile la tensione e la lotta di un individuo contro il preconcetto di un’intera società. Un tema scomodo, scabroso, delicato affrontato con coraggio e straordinario equilibrio, capace di inchiodare letteralmente lo spettatore fino all’agognato epilogo. Opera di provocazione che rilancia la carriera del regista, appannata dalla sfortunata trasferta americana. Un’odissea indicibile che ci ricorda come il confine tra realtà e menzogna viaggia di pari passo al preconcetto che la nostra mente superficialmente crea. “I bambini non mentono”…

IL SOSPETTO costa 9,99 euro (11,99 in HD; 3,99 E 4,99 in affitto)


quel pomeriggio un giorno da cani 7 PSICOPATICI (M. McDonagh)
Sceneggiatore alcolizzato in cerca d’ispirazione approfondisce il matto mondo in cui si destreggia a fatica il suo migliore amico; il quale con un socio a dir poco strambo organizza sequestri canini per chiedere lauti riscatti ai proprietari. Storia difficilmente riassumibile per una commedia surreale intensa, violenta ed esageratamente originale.

PERCHÈ VEDERLO? Cast internazionale da leccarsi i baffi per una grottesca black comedy ideata dallo stesso regista di quella piccola perla di “In Bruges”. Una sorta di pulp capace di giocare con maschere e situazioni nuove senza girare a vuoto o rendersi ripetitivo. Ogni attore con un’interpretazione ai confini tra misura e follia pennella un personaggio memorabile. Di fronte a tale risultato c’è sempre da rallegrarsi per la freschezza e la maestria di alcuni autori anglossasoni nel riuscire ad innovare percorsi diventati aridi in mano ad altri. Tra i sette il mio preferito rimane Harrelson. E il vostro?

7 PSICOPATICI costa 9,99 euro (11,99 in HD)


ANNA KARENINAEND OF WATCH (D. Ayer)
Brian e Mike sono una coppia di poliziotti alle prese con le giornate caotiche di Los Angeles; nella vita amici per la pelle, nel lavoro accomunati da un senso del dovere ineccepibile. Dallo sceneggiatore di “Training day” un interessante sguardo su un mestiere difficile che comporta scelte pragmatiche quotidiane.

PERCHÈ VEDERLO? Il regista con l’espediente di far girare un video a uno dei due poliziotti per giustificare gli interventi giornalieri, crea una sorta di documentario verità; la macchina digitale a mano vivacizza il ritmo, esaltandolo durante gli inseguimenti e restituendo l’affanno e la fatica dei due stessi protagonisti. Operazione originale e riuscita che ritrae la parte onesta della polizia con forza cristallina. In questo sia Gyllenhaal che Pena sono molto bravi a rendere credibili i ruoli che interpretano, omaggiando così una categoria che al cinema va forte più quando si parla di corruzione e furbizia. Per una serata adrenalinica.

END OF WATCH costa 9,99 euro (11,99 in HD, 4,99 e 3,99 in affitto)


la regola del silenzioIL CAMMINO PER SANTIAGO (E. Estevez)
Tom viene scosso dalla sua agiata pensione dorata dalla notizia della morte del figlio quarantenne. Recuperate le ceneri decide di finire quello che il figlio aveva cominciato, ovvero il cammino verso Santiago, incontrando teneramente compagni di viaggio solidali. Un inno alla vita e un poetico ritratto di un padre di fronte al lutto più doloroso.

PERCHÈ VEDERLO? Girato in famiglia grazie alla regia di Estevez e alla straordinaria prova attoriale di Sheen, un viaggio fisico che nell’incedere diventa una ricognizione dentro sè stessi, nell’anima di una dipartita che diventa con sforzo immane possibilità di redenzione. Un’opera intimistica splendida che con grazia e senza retorica regala commozione, introspezione e riflessione, merce sempre più rara nel cinema contemporaneo. Cinema fatto con il cuore per spettatori capaci di accoglierlo.

IL CAMMINO PER SANTIAGO costa 9,99 euro (11,99 in HD)


ZAMBEZIACARLOS IL FILM (O. Assayas)
Terrorista mercenario venezuelano senza scrupoli alla mercè del migliore offerente nelle guerre di mezzo mondo durante gli anni 70 e 80: questa è la storia di Carlos noto altresì come Lo Sciacallo. Spezzato per la tv in due parti ma originalmente pensato per il cinema, un’opera monstre capace di catturare, spiazzare e sorprendere per forza espressiva e visionaria.

PERCHÈ VEDERLO? Splendido affresco di un’epoca di violenze e disordini, la pellicola è impreziosita da un Edgar Ramirez capace di usare il suo corpo come un’arma, prendendo e smaltendo peso durante l’arco narrativo. Timoniere di questo sforzo produttivo europeo è l’abile Assayes capace di generare immagini curate, convincenti e spettacolari. Per una serata adrenalinica votata al complotto e poco alle mezze misure.

CARLOS IL FILM costa 7,99 euro (9,99 in HD; 2,99 E 3,99 in affitto)


MAI STATI UNITISOLO DIO PERDONA (N. W. Refn)
Giovane americano in trasferta thailandese gestisce palestra di boxe con piccoli traffici di droga; l’arrivo del fratello con conseguente violenza gratuita attiva la matrona con tanto di trasferimento obbligato. Odissea votata alla vendetta con finale a sorpresa. Ennesimo cult firmato dall’autore di “Drive” sempre con Gosling.

PERCHÈ VEDERLO? Fischiato dai più a Cannes e bistrattato dal pubblico, un b-movie raffinato e manierato che non lascia indifferenti. La storia di un perdente che cerca redenzione ma si trova in una spirale di violenza senza fine. Una regia formalmente impeccabile che imprime un’aura sofisticata a più scene e nello stesso tempo rende tollerabile la carneficina che ostenta. Cinema visionario di un cantore sempre più ammirato per stile unico e riconoscibile. Che la pellicola sia un omaggio esplicito al genio di Jodorowski non è un caso. Subdolo.

SOLO DIO PERDONA costa 13,99 euro (16,99 in HD; 3,99 e 4,99 in affitto)


quel pomeriggio un giorno da caniAMOUR (M. Haneke)
Coppia di insegnanti in pensione trascorrono il loro tempo tra letture e concerti; fino quando lei subisce un ictus e lui con straordinario amore affronta la malattia che degenera rapidamente. Dal pluripremiato maestro austriaco una sofferta storia d’amore senile, Oscar come miglior film straniero dello scorso anno.

PERCHÈ VEDERLO? Cinema d’autore come ormai pochi sanno fare, questa pellicola girata praticamente quasi interamente in una stanza circoscrive un luogo fisico per entrare ed affrontare in modo diretto sterminate pianure dell’anima. Una riflessione sulla vecchiaia, sulla morte, sul dolore fisico e psicologico che una malattia comporta. Contro la pornografia del dolore un atto di coraggio che non esorcizza la perdita di un amore ma pone riflessioni fondanti su ciò che siamo e ciò che scegliamo di essere e fare nei momenti bui vicini alla fine. Un capolavoro illuminato dalla coppia inarrivabile formata da Riva e Trintignant.

AMOUR costa 13,99 euro (3,99 in affitto)

 

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

GLi AirPods Pro di 2ª generazione con ricarica USB-C

Per gli Airpods Pro è il minimo storico, solo 219€

Amazon abbassa il prezzo degli Airpods Pro 2 con USB-C, li pagate 219 €, il 21% meno del prezzo Apple e il minimo storico
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità