Le TV da 65 pollici sono il formato preferito negli USA

In USA crescono le vendite del formato TV 65 pollici: è il più popolare anche perché la paura dei dazi doganali ha degli effetti collaterali ben curiosi.

In America le TV 65 pollici rappresentano il formato preferito

Curiosa la notizia che arriva dall’America, dove un recente studio ha confermato che il formato TV preferito dai più è il 65 pollici.

La dimensione sembra essere la più popolare nel paese, almeno secondo quanto dichiarato da TrendForce.

Lo stesso rapporto evidenzia come elemento fondamentale in questa nuova crescita sia stato il crollo dei prezzi per le tv di grandissimo formato, che ha portato ad uno spostamento delle preferenze utente nelle dimensioni dello schermi. In particolare, gli schermi da 65 pollici sono diventati più economici nelle ultime settimane, mentre i prezzi sui pannelli da 55 pollici, che fino ad oggi sembravano essere il giusto compromesso tra dimensioni e costi, sono rimasti pressoché invariati.

In America le TV 65 pollici rappresentano il formato preferito

Uno dei motivi principali di questa tendenza è che i produttori hanno accumulato scorte di televisori in vista di una tariffa del 25% sulle importazioni dei prodotti cinesi. Tuttavia, gli Stati Uniti e la Cina sembrano aver trovato un punto di incontro sulla questione, dopo il G20 scorso, scongiurando il pericolo di eventuali dazi o imposte imminenti.

Ed allora, la notizia avrebbe lasciato nei magazzini dei produttori montagne di televisori invenduti, tanto da portare un calo dei prezzi, soprattutto nella fascia dei 65 pollici, che ha attirato l’utenza, convincendoli all’acquisto.

Lo stesso studio riporta che un calo dei prezzi prossimo venturo è anche atteso sugli schermi da 32 pollici, sempre per le stesse motivazioni: eccesso di scorte.

Il rapporto suggerisce anche che alcuni produttori aumenteranno il rapporto tra la produzione di display da 55 pollici, fino al 4% su base annua, il che potrebbe portare a un calo dei prezzi anche su schermi di queste dimensioni.

Naturalmente, lo studio rimane relegato al territorio a stelle e strisce, e non sembra essere una tendenza diffusa a livello mondiale. Difficile stabilire, ad esempio, in Europa quale sia la diagonale preferita dall’utenza, anche se è verosimile che possa trattarsi del 55 pollici preferiti, dimensione ottimale per i salotti italiani e i TV 4K e misura di partenza obbligatoria per chi vuole un OLED.