HomeMacityFinanza e MercatoIntel costruirà chip per automobili contro la scarsità globale

Intel costruirà chip per automobili contro la scarsità globale

Non solo Intel è disposta a costruire chip ARM per Apple e per altri marchi, ma potrebbe iniziare a produrre chip per automobili per contribuire a fronteggiare la scarsità globale di seminconduttori che sta mettendo a rischio produzione e ripresa post Covid.

E’ ormai noto che una delle principale vittime di questa pandemia, in campo tecnologico, siano i chip. Vi è carenza, soprattutto in ambito automobilistico. Non sono mancate, in proposito, richieste di soccorso al governo USA, anche se al momento un’ancora di salvezza sembra arrivare da Intel.

Il chip maker per eccellenza sembra aver definito un piano per aiutare le case automobilistiche a far fronte alla carenza globale di semiconduttori che ha costretto aziende come GM a cancellare i turni di produzione. Nelle scorse ore, il CEO di Intel Pat Gelsinger ha dichiarato a Reuters che Intel è in trattative con aziende che progettano silicio per le automobili per produrre i loro chip nelle proprie fonderie. Se tutto va secondo i piani, l’obiettivo è di iniziare a produrre entro sei-nove mesi.

Speriamo che alcune di queste cose possano essere alleviate, non richiedendo processi produttivi di tre o quattro anni, ma forse sei mesi di nuovi prodotti certificati su alcuni dei nostri processi esistenti. Abbiamo già avviato questi impegni con alcuni dei fornitori di componenti chiave

Il dirigente di Intel non ha menzionato nessuna delle società con cui sono state avviate trattative, ma ha notato che la produzione di chip per automobili potrebbe avvenire negli stabilimenti Intel esistenti in Oregon, Arizona, New Mexico, Israele o Irlanda.

intel chip automobili

Il piano è separato dall’investimento di 20 miliardi di dollari che Intel ha annunciato il mese scorso per iniziare a fabbricare silicio per altri progettisti di chip. Gelsinger ha anche incontrato l’amministrazione Biden in USA come parte di una riunione che la Casa Bianca ha tenuto per discutere della carenza di semiconduttori.

Il presidente USA ha rimuginato sulle opzioni su come affrontare la situazione esistente da febbraio. La stessa amministrazione ha riferito a Gelsinger e ad altri dirigenti che spingerà il Congresso a investire 50 miliardi di dollari nella ricerca e nella fabbricazione di semiconduttori, al fine di mettere un punto alla carenza di chip in corso.

Ricordiamo che Intel ha già esternalizzato parte della sua fabbricazione di chip a TSMC. In particolare per Intel, il futuro sembra impegnativo poiché ha perso il business di Apple con il passaggio dei suoi Mac al chip Apple Silicon personalizzati.

Offerte Speciali

MacBook Pro M2 oggi è il primo giorno di disponibilità

MacBook Pro 14 e 16 e MacBook Air, disponibilità immediata e sconti

Su Amazon si trovano diversi MacBook Air e MacBook Pro in pronta spedizione e in sconto. Ecco i migliori affari di oggi
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità

Iguida

Faq e Tutorial