Intel non fermerà lo sviluppo dei nuovi chip-modem che interessano a Cupertino

Le voci che parlano dell'abbandono di alcune soluzioni di modem mobile che Intel mirava a vendere ad Apple, non sarebbero vere.

Intel

Il giornale israeliano CTech ha riportato voci secondo le quali Apple avrebbe deciso di non sfruttare il chip-modem 5G di Intel denominato “Sunny Peak” nei prossimi iPhone. Intel nega alcune delle indiscrezioni circolate e l’articolo del sito israeliano è stato aggiornato rimuovendo alcune delle cose asserite in precedenza.

“Non vi sono cambiamenti nell’impegno di Intel con gli utenti e nella roadmap dal 2018 al 2020” ha riferito un portavoce dell’azienda a VentureBeat. “Confermiamo l’impegno con i nostri piani e progetti per il 5G”. Alla richiesta se questo significa che Apple è un cliente dei modem 5G di Intel, il portavoce ha glissato affermando soltanto: “La parte della storia con riferimento al modem 5G di Intel è inesatta”.

Apple non utilizzerà il modem 5G di Intel nei futuri iPhone 2018

Il sito israeliano ha aggiornato l’articolo affermando ora che Sunny Peak non è, di fatto, un modem 5G e non combina, come inizialmente affermato, 5G, Wi-Fi, e Bluetooth in un solo chip. Il componente non annunciato combinerebbe Wi-Fi e Bluetooth, dovrebbe supportare tecnologie WiFi 802.11ad WiGig e l’azienda avrebbe riscontrato non meglio precisati problemi ingegneristici. Comunicazioni interne esaminate da CTech lascerebbero intendere che Intel avrebbe interrotto il lavoro sul chip e assegnato i team di sviluppo ad altri progetti, e che Apple avrebbe dovuto essere il principale acquirente.

Apple avrebbe da mesi rafforzato le relazioni con Intel sul versante chip-modem giacché l’azienda di Cupertino vorrebbe eliminare i rapporti con Qualcomm, azienda con la quale, come noto, sono in corso dispute legali in varie parti del mondo. Apple ha anche preso in considerazione come fornitore per i chip-modem la taiwanese MediaTek, produttore di semiconduttori fabless che progetta e vende componenti per smartphone, tablet, e per le comunicazioni wireless. In passato Apple ha usato esclusivamente chip modem di Qualcomm, ma con le ultime generazioni di iPhone ha cominciato a usare anche i chip modem costruiti da Intel. Questo è già avvenuto con iPhone 7 e 7 Plus e anche con i nuovi iPhone 8 e iPhone 8 Plus.