fbpx
Home News Intel Quark, ecco i processori per smartwatch

Intel Quark, ecco i processori per smartwatch

Dai data center ai dispositivi ultramobili, come tablet, smartphone e dispositivi indossabili, tutti i segmenti del computing stanno attraversando una fase di cambiamento straordinaria, ha affermato il nuovo CEO di Intel, Brian Krzanich, nella sessione di apertura dell’Intel Developer Forum. Krzanich ha presentato ha sottolineato come la società si rivolga a ogni segmento di mercato, ad esempio accelerando i progressi nel comparto dei dispositivi ultramobili, con nuovi prodotti previsti in arrivo il prossimo anno, compresa una nuova famiglia di prodotti a basso consumo energetico.

Krzanich ha affermato che i progetti in corso non lasciano scoperto nessun segmento affermando che Intel è in grado di ridurre ulteriormente i livelli di consumo energetico.

Il CEO ha fatto sapere che questa settimana arriverà sul mercato “Bay Trail”, il primo SoC (System-on-a-Chip) a 22 nm di Intel per i dispositivi mobili. “Bay Trail” è basato sulla nuova microarchitettura Silvermont a elevate prestazioni e a basso consumo energetico, che verrà utilizzata per vari dispositivi con Android e Windows, in particolare tablet e dispositivi due in uno.

Per quanto riguarda l’espansione del segmento ultramobile – con gli smartphone, i tablet e i dispositivi due in uno che svolgono le funzioni dei PC con tastiere aggiuntive e altri dispositivi, oltre i tradizionali computer portatili – Krzanich ha affermato che si tratta di un segmento ancora più dinamico di quanto non si pensi.

“Gli smartphone e i tablet non rappresentano un punto di arrivo”, ha commentato. La nuova generazione di dispositivi è ancora in fase di definizione. I computer indossabili e i sistemi sofisticati di sensori e robotica sono solo alcuni esempi iniziali di cosa ci riserva il prossimo futuro”. A dimostrazione di come Intel continuerà a sfruttare la propria leadership a livello di produzione e architettura per ridurre ulteriormente il consumo energetico, Krzanich ha annunciato la famiglia di processori Quark. I nuovi prodotti a basso consumo sono pensati per estendere la presenza del produttore in segmenti quali l’Internet delle cose e il computing da indossare. Questa famiglia di prodotti è stata progettata per applicazioni in cui i consumi e le dimensioni ridotte sono prioritari rispetto alle prestazioni più elevate.

Nel quarto trimestre di quest’anno, Intel renderà disponibili campioni di schede madri per i nuovi formati basati sul primo prodotto di questa famiglia, per consentire agli sviluppatori di sviluppare da subito soluzioni dedicate, destinate inizialmente ai segmenti industriali, dell’energia e dei trasporti. I dispositivi da indossare rappresentano un interessante ambito d’innovazione. Krzanich ha fatto riferimento a un braccialetto e a un badge intelligente come esempi di progetti già in fase di sviluppo, e ha dichiarato che Intel sta esplorando diverse opportunità con i suoi partner proprio in quest’area.

Nelle comunicazioni dati wireless 4G ad alta velocità, Krzanich ha affermato che la nuova soluzione LTE di Intel rappresenta una valida alternativa per la connettività 4G multibanda e multimodale, superando una barriera cruciale che finora ha ostacolato i progressi dell’azienda nel segmento degli smartphone. Il produttore ha avviato la distribuzione di un chip denominato “XMM 7160”, a suo dire una delle soluzioni multibanda e multimodali più piccole e dal consumo energetico più basso oggi disponibili per il roaming LTE globale.

Krzanich ha affermato che è già in fase di sviluppo il prodotto LTE di prossima generazione, l’XMM 7260. Previsto per la distribuzione nel 2014, il modem in questione offrirà caratteristiche LTE avanzate, come ad esempio l’aggregazione dei carrier, in concomitanza con le installazioni di reti 4G. Krzanich ha dimostrato questa caratteristica del modem Intel XMM 7260 riuscendo a raddoppiare la velocità di throughput nel corso del suo intervento.

Ha inoltre presentato una piattaforma per smartphone con la soluzione LTE Intel XMM 7160 e il SoC Atom di prossima generazione per smartphone e tablet nome in codice “Merrifield” con migliori prestazioni, efficienza energetica e durata della batteria migliori rispetto all’attuale offerta Intel.

Krzanich ha anche presentato un sistema “Broadwell” basato su tecnologia di processo a 14 nm, il quale dovrebbe entrare in produzione entro la fine di quest’anno: sarà il prodotto di punta realizzato con il processo di produzione a 14 nm. I primi prodotti “Broadwell” promettono prestazioni più elevate, durata prolungata della batteria e consumo energetico ridotto per dispositivi due in uno e privi di ventole, Ultrabook e svariati design di PC.

Il CEO di Intel ha confermato che la società intende introdurre sul mercato il processore Atom e altri prodotti, basati sulla microarchitettura “Airmont” di prossima generazione e realizzati con la tecnologia di processo a 14 nm, a partire dal prossimo anno. La tempistica varierà in base al segmento dei prodotti.

intel quark

Offerte Speciali

iPhone XS Max 64 GB oggi scontato di 114 euro

Megasconto Amazon: iPhone XS Max 256 GB a 849 €; 64 GB a 769 €

Su Amazon comprate in fortissimo sconto l'iPhone XS Max da 256 GB. Ribasso da 650 euro: lo pagate solo 869 €. Modello da 64 Gb a solo 769
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,337FansMi piace
94,943FollowerSegui